Sconto del 20% sui cibi bio e integratori di Energy Training  OTTIENI IL COUPON

La dieta intelligente

Condividi

C’è un libro che devi assolutamente leggere e regalare a chi vuoi bene: “La dieta intelligente” di David Perlmutter.

E’ un libro straordinario che ti fa capire quanto quello che mangi influenzi la tua mente.

Questa è la cosa più importante da capire: al di là di mangiare per mantenerci in salute, al di là di mangiare per raggiungere il nostro peso forma, la cosa più importante è che abbiamo una mente bellissima, ma spesso siamo preda della depressione, del vittimismo, della distrazione, del fatto che non riusciamo ad essere “presenti” nelle cose che facciamo, che lavorare è difficile, che ricordare tutte le cose comincia a diventare complicato…

Quante persone conosciamo che cominciano ad avere problemi con la mente?

Genitori che iniziano ad avere Parkinson e Alzheimer, amici con la depressione…

Tutto questo è legato non solo ad abitudini di vita scorrette, all’inquinamento o al fatto che non riusciamo a vivere la vita che vorremmo. C’è purtroppo un alimento molto presente nella nostra vita che ci sta distruggendo: il grano e lo zucchero che mangiamo tutti i giorni.

Impara a capire le connessioni tra questi alimenti e il modo in cui funziona la tua mente. C’è un modo meraviglioso di farla funzionare: essere forti, capaci di raggiungere ciò che desideriamo… E c’è un modo triste, depresso, bloccato in cui sperimentiamo la nostra mente se riempiamo la nostra vita di pane, pasta, dolci, merendine, e chi più ne ha più ne metta.

Scopri la connessione, come il nostro cervello comincia a non funzionare più bene. Le connessioni nervose, che sono fatte di una fibra mielinica meravigliosamente delicata e potente che va a grassi, se sono nutrite con carboidrati lentamente si distruggono e inizia a comparire quello che oggi la maggior parte degli scienziati definisce “Diabete di tipo 3” che è una tale dipendenza da carboidrati che sta inceppando completamente non solo il nostro corpo ma anche il nostro cervello.

Leggi questo libro, fallo leggere ai tuoi figli, parlane in famiglia.

In Energy Training continuamente ti suggerisco modi per mangiare per rinforzare il tuo cervello, la tua mente, darti quell’energia che può davvero aiutarti a cambiare la tua vita.

“La dieta intelligente” di David Perlmutter


Condividi

Francesca Forcella Cillo

Educatrice, naturopata e Fondatrice e Direttrice di “Energy Training” – il Programma di alimentazione e salute naturali più seguito in Italia – ha insegnato alimentazione e cucina naturali a centinaia di persone durante innumerevoli corsi e consulenze individuali.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!



Conosci il cibo che ti fa sentire “al massimo”
e quello che ti ruba energia e salute?
Fai il Test GRATIS
Se l’articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter
per ricevere GRATIS una “rassegna” settimanale
dei nuovi articoli, risorse utili e sorprese!
137.936 persone già iscritte
  1. ha commentato:
    -

    Ciao Francesca, sono iscritta al percorso da 3 settimane, avrei bisogno di un tuo consiglio immediato che riguarda l’eliminazione del latte e derivati.
    Eliminando i latticini dove posso attingere quotidianamente per apportare la giusta quantità di calcio di prima?
    Grazie per i tuoi preziosi consigli.

    Mara

    • ha commentato:
      -

      Ciao Mara,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Il latte e i latticini sono una pessima fonte di calcio perché lo contengono in quantità e forma squilibrate (se vuoi approfondire questo concetto, nel manuale “I 4 killer dell’energia” della terza settimana è spiegato molto bene). Sono ottime fonti di calcio i vegetali, alcuni semi, alghe e soprattutto i grassi sani. L’importante è eliminare zuccheri e carboidrati raffinati, che rubano calcio.
      Un caro saluto

      • ha commentato:
        -

        Ho letto il manuale, e l ho trovato molto interessante, a volte però non capisco se eliminando certi cibi vado a togliere elementi che integrano determinate vitamine. Potresti essere più dettagliata e meno generica nell elenco dei cibi? Trovo il calcio in quali vegetali e semi nello specifico? Grazie

        • ha commentato:
          -

          Ciao Mara,
          carote, cavolo, cavolo riccio, sedano, sesamo, polline, microalghe, alghe wakame e kombu, bacche di goji, lucuma, semi di chia, semi di canapa, baobab, maca, erba di grano, acai.
          Ad ogni modo è importantissimo introdurre i grassi sani, che garantiscono al calcio di essere assorbito dalle cellule. E fare attenzione a zuccheri e cereali che, stimolando la produzione di insulina e la conseguente infiammazione, impediscono al calcio di fissarsi e soprattutto consumano quello che è nei vari tessuti del nostro corpo.
          Un caro saluto

          • ha commentato:
            -

            Ciao, tutti i vegetali che hai citato sono in ordine di maggior contenuto di calcio o sono scritti senza tenerne conto?
            Grazie
            Manuela

          • ha commentato:
            -

            Ciao Manuela,
            piacere di conoscerti e benvenuta sul blog. Sono scritti senza tenerne conto.
            Un caro saluto

  2. ha commentato:
    -

    Ciao Francesca, i tuoi articoli sono sempre molto interessanti
    .Ho comprato il libro LA DIETA ZERO GRANO, di William Davis,da te suggerito e commentato.Lo trovo interessantissimo e piano piano sto cercando di abbandonare il grano.
    Ho sentito che anche lo zucchero e’ deleterio. Ahime’, io sono golosa di dolci, non riesco a farne a meno. Caffe’, te e altre tisane le bevo amare,,ma ai dolci non riesco a rinunciare, che fare? Grazie
    Maria Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico