Energy Training diventerà The SAUTÓN Approach Scopri di più

La cosa più SEMPLICE che puoi fare oggi per stare bene4 min read

Condividi


Nuova mattina, nuovo momento magico e uno splendido cielo azzurro qui a Malta.

Sono così felice e così grata, che ho deciso di mandarti subito questo messaggio.

Ho appena saputo dal mio team che la risposta al mio invito di venirmi a trovare è stata incredibile: pare che sia tutto al completo fino alla fine di Novembre!

Sono tanto tanto grata della risposta perché questo è un chiaro segnale che dobbiamo incontrarci.

Sono felicissima di riceverti qui e ti prometto che sarà un’esperienza molto speciale.

Mi sto rendendo conto sempre di più – adesso che sto vivendo da sola la realtà di questa casa – che è piena di energia, come se Italo/Rishi l’avesse riempita in ogni molecola di gioia, pace e amore sconfinato. E questo non fa altro che accrescere la mia gratitudine.

C’è una lunga lista di attesa e il desiderio spontaneo di tanti di venire mi commuove. Prometto che ce la metterò tutta per inserire qualche altra data in autunno.

Un’altra cosa bellissima che mi ha commosso tanto è l’età dei partecipanti. Pare che addirittura, soprattutto nei primi weekend, ci siano anche dei giovanissimi.

I figli hanno mostrato interesse e i genitori hanno deciso di dar loro la possibilità di venire qui per una pausa.

Sono sempre più convinta che dal rapporto con questi giovani straordinari di adesso, con queste qualità eccezionali possano nascere grandi cose. Quando li guardi nella loro vera natura ti accorgi di quanta speranza c’è in questa giovane umanità, con la quale dovremmo accompagnarci di più.

Colgo l’occasione di questo breve video anche per iniziare pian piano a introdurti alle “verità senza tempo” che avevo accennato nello scorso video.

Oggi voglio farti un piccolo dono, la più grande di queste verità, il primo cambiamento che mi hanno fatto conoscere le medicine antiche, il segreto senza tempo della mia giornata, quello che ho già infinitamente trasmesso in Energy Training (ma che – mi sono accorta – ancora tanti non conoscono).

E’ una cosa semplicissima, non costa niente farla, solo un pochino di attenzione, ma gli effetti che creerà giorno dopo giorno nel tuo corpo e nella tua mente saranno incredibilmente potenti.

Si tratta di imparare a bere…

Potresti dirmi: “Ma come?! Io lo faccio già”. Ma non è del tutto vero, alcuni bevono poco, bevono nei momenti sbagliati o dimenticano completamente di farlo.

Bere non è automatico, è una cosa che dobbiamo imparare a fare perché il modo in cui bevi, la qualità dell’acqua che bevi, quando lo fai e come lo fai sono tutte cose importantissime.

Sul blog ti darò tante informazioni, ma ce n’è una che è la più importante: la temperatura.

Non è la stessa cosa se bevi acqua fredda, a temperatura ambiente o calda. Il nostro corpo può funzionare bene solo se beviamo acqua calda.

Dopotutto siamo fatti dell’80% di acqua, quindi dobbiamo berla.

La consumiamo continuamente: respirando, muovendoci, immersi nello smog come siamo, mangiando cibi molto secchi e salati che consumano acqua. Le cellule hanno bisogno di acqua per curarsi, tutti i processi vitali, la nostra pelle e il nostro cervello hanno bisogno di acqua.

Ma l’acqua arriva in questi posti solo se noi la digeriamo. Noi dobbiamo riuscire a trasformare ogni cosa nel nostro corpo, anche l’acqua.

Non è la stessa cosa berla a temperatura ambiente: quando non è calda,  l’acqua non va ovunque, il più delle volte va direttamente nei reni, nella vescica e devi scappare in bagno, senza che sia riuscita a nutrirti in profondità.

Questa è la differenza.

Quindi è davvero importante imparare a bere ogni giorno la giusta quantità di acqua calda per noi, d’estate e d’inverno, sia se siamo in casa sia se siamo fuori.

Ci sono tanti trucchi, che ti spiegherò presto sul blog, per fare questa cosa nel modo più semplice.

Quando bevi acqua calda:

  • digerisci meglio
  • si placa la fame nervosa
  • la pelle diventa più nutrita e meno secca
  • hai meno bisogno di urinare
  • la ritenzione idrica sparisce
  • la sensazione di secchezza sparisce
  • l’intestino si regolarizza

Oltre a questi ci sono infiniti altri regali che possono sorgere da questa semplicissima abitudine che non costa nulla.

Infatti:

  • basta portarsi un thermos dietro
  • basta avere un piccolo bollitore a casa

Dare ogni giorno al tuo corpo acqua calda può essere un punto di svolta nella tua vita, è uno dei segreti più semplici, ma allo stesso tempo potenti e trasformanti della “Dieta Senza Tempo”, di queste verità che vengono da un mondo antico, ma che sono senza tempo e adatte ai nostri tempi, ai nostri bisogni e alle nostre esigenze.

Per oggi è tutto, ti saluto, un grazie speciale, un arrivederci qui a Malta, un a risentirci sul blog.

Tanto tanto amore!


Condividi

Devi Francesca Forcella

Devi Francesca Forcella

Educatrice, naturopata e Fondatrice e Direttrice di “Energy Training” – il Programma di alimentazione e salute naturali più seguito in Italia – ha insegnato alimentazione e cucina naturali a centinaia di persone durante innumerevoli corsi e consulenze individuali.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte
  1. Avatar
    ha commentato:

    Carissima Francesca, un abbraccio forte e tenero per te. La perdita del tuo grande amore sarà colmata dalla affetto di tutti noi che ti seguiamo con grande affetto e gratitudine. È proprio vero che dietro un grande uomo c’e’ sempre una grande donna!!! Un altro abbraccio fortissimo! !!

  2. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Francesca,
    Grazie per l’energia e la competenza che riesci a trasmettere.
    A presto,
    Roberta

  3. Avatar
    ha commentato:

    Anche quando si mangia l’acqua da bere deve essere calda?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Cristina,
      piacere di conoscerti!
      L’acqua calda (ma anche l’acqua in generale) va bevuta solo lontano dai pasti, non durante i pasti, perché gonfia e annacqua i succhi gastrici.
      Un caro saluto

  4. Avatar
    ha commentato:

    Carissima Francesca,
    Mi sembra di conoscerti da tempo….
    Seguo alla lettera i tuoi consigli seguo il programma
    Ma la mia stitichezza non migliora.
    Ho una costituzione calda normopeso. Pratico yoga da sei anni. ….e ti incontrerò prima o poi domani immagino tu sia a Palese ..
    Un abbraccio
    Antonella

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Maria Antonella,
      piacere di conoscerti e un caro saluto da parte di Francesca.
      Hai introdotto i grassi sani nella tua dieta? E stai bevendo regolarmente acqua calda lontano dai pasti?
      Inoltre aggiungi Erba di grano al mattino e Magnesio supremo la sera, ti saranno di grande aiuto.
      Se la situazione non migliora ti consiglio di scrivere a Francesca, che potrà darti la soluzione più adatta al tuo caso nel prossimo coaching.
      Un caro saluto

  5. Avatar
    ha commentato:

    Io faccio parte dei giovani a cui ti riferisci, si spera di vederci un giorno

    • Avatar
      ha commentato:

      Anche io Francesca sono tra i giovani! Non vedo l’ora di venire a dicembre!!

  6. Avatar
    ha commentato:

    è proprio vero cara Francesca, ho seguito questo tuo consiglio e mi sono sentita subito meglio,anche se pero penso di bere sempre poco! con sforzo alcuni giorni non riesco a superare il litro compreso il caffe reischi del mattino che bevo molto caldo,lungo non zuccherato. grazie per i tuoi consigli Anna

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Anna,
      grazie della tua testimonianza.
      1/2 litro al mattino e 1/2 litro nel pomeriggio vanno più che bene. Considera che introduciamo acqua anche attraverso la frutta e la verdura. Magari la quantità giusta per il tuo corpo è questa, o forse in questo periodo bevi di meno e in altri periodi dell’anno bevi un po’ di più… Come ha spiegato Francesca siamo tutti diversi. L’importante è bere acqua calda lontano dai pasti, la quantità e il ritmo cambiano da persona a persona.
      Un caro saluto

  7. Avatar
    ha commentato:

    Cara Francesca, ti ringrazio dei tuoi preziosi
    consigli, il fatto di venire da te è un pò difficile,
    la mia storia è lunga da raccontare, inoltre ho
    79 anni con piano farmacologico per un anno.
    Ti ringrazio comunque, un abbraccio da

    Giuseppe Scarselletti

  8. Avatar
    ha commentato:

    Mi piace

  9. Avatar
    ha commentato:

    Magnifico questo primo “segreto” !!!!!!! Ma l’acqua deve essere bollita o basta quella che esce calda, molto calda dal rubinetto? Grazie e a presto 🙂

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Marina,
      piacere di conoscerti! Siamo molto felici! 🙂
      L’acqua del rubinetto è troppo ricca di cloro, contaminata dai residui delle tubazioni dell’acquedotto. Usa solo acqua depurata con un depuratore casalingo a osmosi inversa o acqua in bottiglia con residuo fisso basso. Puoi scaldarla con un bollitore, bastano pochi secondi ed è pronta.
      Un caro saluto

  10. Avatar
    ha commentato:

    Calda più o meno a quanti gradi? Si può scaldare al microonde?Complimenti per tutto…

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Claudia,
      piacere di conoscerti e grazie da parte di Francesca.
      L’acqua deve essere calda ma non bollente, circa 40°, ma non è necessario misurare la temperatura. L’importante è che tu riesca a sorseggiarla senza scottarti.
      Non usare il microonde, né per scaldare gli alimenti né per scaldare l’acqua perché modifica la struttura molecolare di ciò che riscaldi facendo diventare “tossico e disturbato” anche il cibo più sano.
      Un caro saluto

  11. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Francesca, vivo in montagna ed ho la possibilità di bere acqua raccolta da una fonte e proveniente direttamente dalla sorgente. Ho notato però che quando la scaldo si formano dei residui bianchi, probabilmente calcare. Uso l’accortezza di far decantare l’acqua calda nel termos evitando di bere quella che resta sul fondo. Va bene? Grazie e a presto

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      purtroppo è una domanda a cui non sappiamo rispondere.
      Bisognerebbe farla analizzare e vedere la composizione.
      Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico