4 modi sani di cuocere le verdure3 min read

Condividi


Oggi parliamo della cottura delle verdure.

La cottura non è qualcosa di casuale, è un’arte creativa, semplice e divertente di cui devi conoscere le giuste regole.

Noi pensiamo di dover prendere la verdura o cruda (insalata o verdura cruda) oppure bollita o stracotta, e questo è l’unico metodo di cottura che conosciamo.

In realtà c’è una via di mezzo tra completamente crudo e troppo cotto.

Abbiamo capito che la verdura cruda è molto impegnativa per il nostro corpo e nel tempo lo indebolisce. Spesso preferiamo il crudo perché crediamo che contenga più vitamine e minerali, ma come abbiamo visto in questo video, il profitto netto di vitamine e minerali della verdura cruda è basso.

Dobbiamo ricordarci, poi, che la verdura non è solo fonte di vitamine e minerali (che sono preziosissimi), ma è anche fonte di fibre meravigliose per l’intestino e di carboidrati che il nostro corpo desidera.

Se riesci a dare al tuo corpo i carboidrati soprattutto sotto forma di verdura non avrai la fermentazione intestinale, non avrai proliferazione batterica, non nutrirai i patogeni intestinali e non ci sarà sempre questo zucchero che fermenta nell’intestino. Avrai invece un intestino che nel tempo diventerà molto regolare e una pancia piatta.

Come devi preparare la verdura?

Le cotture devono essere rapidissime, le verdure devono essere a fine cottura di un bel verde brillante, devono essere croccanti (non sfatte, devi abituarti a masticarle). Devo solamente togliere quel “freddo” che indebolisce la digestione e devi ammorbidire i legami di cellulosa che intrappolano le sostanze nutritive.

Primo stile di cottura: saltare

Prendi una padella, aggiungi degli aromi sul fondo (spezie, erbe aromatiche, del porro o della cipolla – se ti piacciono), un cucchiaio di acqua (talvolta anche dell’olio – meglio in inverno che in estate – a seconda dello stato del tuo fegato) e verdure tagliate a pezzetti piccoli.

Cuoci a fiamma vivace all’inizio, poi abbassa la fiamma, copri e fai cuocere (il tutto deve durare 7-12 minuti a seconda della verdura). Alla fine puoi aggiungere un po’ d’olio evo o di ghee.

Le spezie migliori per saltare sono curcuma, cumino, maggiorana, timo, menta, coriandolo, cardamomo, erbette fresche.

L’ideale è usare pochissimo sale e fare una cottura profumata. Va bene per tutte le verdure ed è veloce.

E’ la cottura ideale per l’insalata (ebbene sì, l’insalata va saltata se non vuoi che il tuo addome si gonfi). L’insalata saltata è fonte di minerali, fibre e forme di carboidrati estremamente digeribili.

Secondo stile di cottura: a vapore

Metti il cestello per la cottura a vapore nella pentola con un po’ d’acqua sotto. Cuoci a vapore e poi condisci a crudo con spezie da viaggio, erbe aromatiche, grassi sani e un pizzico di sale.

Terzo stile di cottura: stufare

E’ un metodo di cottura adatto all’inverno, perfetto per alcune verdure che siamo abituati a bollire, come i fagiolini, i broccoli e il cavolfiore.

Puoi usare anche più tipi di verdura, adagiarle a strati in una pentola dal fondo spesso, cospargerle di aromi e spezie, aggiungere un dito d’acqua e quando bolle abbassare la fiamma al minimo e lasciare che sia assorbita lentamente. Non usare grassi in cottura.

Quarto stile di cottura: scottare

Ci sono alcune verdure più tenaci, come la cicoria, che non sono adatte alle precedenti cotture e vanno scottare.

Scottare vuol dire riempire una pentola d’acqua, aggiungere un pizzico di sale dell’Himalaya ed eventualmente un po’ di alloro, tagliare la verdura a pezzi piccoli, farla scottare per 10 minuti, scolarla e condirla.

Sono metodi di cottura velocissimi.

Prova per una settimana a consumare due contorni di verdure cotti in questo modo. Abbinali alle proteine e mangiali come prima cosa, ti daranno tutto ciò di cui hai bisogno.


Condividi

Devi Francesca Cillo

Devi Francesca Cillo

Educatrice, naturopata e Fondatrice e Direttrice di “Energy Training” – il Programma di alimentazione e salute naturali più seguito in Italia – ha insegnato alimentazione e cucina naturali a centinaia di persone durante innumerevoli corsi e consulenze individuali.

Consulta le fonti e gli studi principali a cui facciamo riferimento

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Unisciti a 170.000 iscritti e ricevi guide,
ricette e consigli esclusivi:

  1. Avatar
    ha commentato:

    Infinitamente grazie x tutti i tuoi consigli utili e sani. Una domanda: nel metodo della verdura scottata, la verdura si mette quando l’acqua bolle o prima?
    Buona giornata!

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Loredana,
      prego!
      La verdura si mette quando l’acqua bolle.
      Un caro saluto

  2. Avatar
    ha commentato:

    non ci posso credere…..ho sempre saputo che per assumere al meglio tutti i nutrienti alimentari bisognava mangiare crudo…mentre qualsiasi tipo di cottura li avrebbe deteriorati….com’è difficile capirci qualcosa…..cmq grazie!!!

    • Avatar
      ha commentato:

      Grazie a te, Patrizia!
      Un caro saluto

  3. Avatar
    ha commentato:

    Ottimo consigli. Infatti la verdura la consumo poco x via della digestione .grazie mille!

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Ileana,
      grazie. La soluzione, però, non è consumare poca verdura (la verdura fa benissimo), ma cuocerla nel modo giusto.
      Un caro saluto

  4. Avatar
    ha commentato:

    Grazie Francesca per questo interessante post …ma cosa ne pensi della cottura alla griglia ( soprattutto delle verdure ) grazie . Ti abbraccio
    Sabina

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Sabina,
      grazie a te!
      La cottura delle verdure alla griglia va bene.
      Un caro saluto

  5. Avatar
    ha commentato:

    Come sempre preziosi consigli da mettere subito in pratica! !! Grazie Francesca, ma a proposito di verdure è vero che i broccoli rallentano la tiroide? Attendo vivamente una tua risposta, poiché mangio i broccoli molto spesso, mi piacciono molto! Un caro abbraccio e infinita gratitudine!

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Laura,
      grazie a te!
      Sì, i broccoli non sono particolarmente amici della tiroide, perchè contengono folati che in caso di difficoltà a metilare (mutazione MTHFR) potrebbero rallentare la funzionalità della tiroide.
      Un caro saluto

  6. Avatar
    ha commentato:

    Grazie per l’informazione. Proverò questi metodi di cottura delle verdure anche perché, se posso evitare di sentirmi gonfia come un pallone dopo aver mangiato è già qualcosa! Probabilmente non è dovuto solo alle verdure però……

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Enza,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Provale. E prova anche a mangiare prima il secondo (proteine + contorno di verdure) e solo alla fine una piccola porzione di cereali integrali in chicchi.
      Questa inversione delle pietanze cambia tutto e migliora la digestione.
      Un caro saluto

  7. Avatar
    ha commentato:

    sto sperimentando che il cosumo di frutta e verdura con questi metodi sono molto più digeribili e gonfiano meno. Purtoppo l’insalata , che mi piace molto, mi gonfia tanto e a volte mi risulta indigesta. Proverò a scottarla.

    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Valeria,
      grazie del tuo feedback!
      Un caro saluto

  8. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Francesca e ciao Raffaella.
    Vorrei chiedere a Francesca se l’acqua potabile in Puglia (per esattezza Bari) può essere utilizzata per cucinare la verdura a vapore? O può contenere sostanze dannose per l’organismo? Inoltre è salutare riutilizzare l’acqua della cottura a vapore per cucinare, ad esempio, i cereali?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Francesco,
      è molto clorata, per cui al massimo si potrebbe usare per cuocere a vapore, ma non devi riutilizzarla. Sicuramente per i cereali sarebbe meglio acqua filtrata.
      Un caro saluto

  9. Avatar
    ha commentato:

    Buongiorno, vorrei un consiglio: quando si scotta alcune verdure come per esempio i carciofi, zucchine, carote, si puo’ bere l’ acqua di cottura? per esempio dicono che bere l’ acqua dove si sono cotti i carciofi faccia bene.

    E’ vero? che ne dite?

    Cordiali saluti. Lidia

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Lidia,
      meglio non bere l’acqua di cottura delle verdure, perché spesso vi si aggiunge anche del sale per non far disperdere i nutrienti. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico