Energy Training diventerà The SAUTÓN Approach Scopri di più

Digiuno intermittente: benefici e linee guida per farlo al meglio9 min read

Condividi

Digiuno

Condividi


Ti piacerebbe vivere 100 anni?

Chi non lo vorrebbe…

Ma l’idea di vivere così a lungo perde il suo fascino se per tutto questo tempo non sei in salute.

Un’eccellente pratica di salute e longevità è il digiuno intermittente, un calendario alimentare in cui mangi regolarmente alcuni giorni e fai una pausa dal cibo in altri o per diverse ore della giornata.

Uno degli errori dello stile di vita occidentale moderno è mangiare troppo spesso, cosa che rende il tuo corpo pigro nella riparazione e nell’attività di rinnovamento.

Il digiuno intermittente imita in modo molto efficace le abitudini alimentari dei nostri avi, che non avevano accesso a supermercati e alimentari o al cibo in ogni momento.

Alternavano periodi di cibo a sazietà a periodi di digiuno e le ricerche moderne mostrano che questi cicli sono molto benefici: migliorano la salute cardiovascolare e le funzioni metaboliche e riducono i rischi di cancro.

Il digiuno intermittente rinnova il sangue e il sistema immunitario

Uno studio pubblicato su Cell Stem Cell ha scoperto che il digiuno intermittente rinforza il sistema immunitario, che si sbarazza dei globuli bianchi danneggiati e li sostituisce con nuovi, facendo sì che le cellule staminali passino da uno stato di “assopimento e stasi” a uno stato di rinnovo.

Il digiuno è essenziale per dare al tuo corpo una scossa, per resettare il tuo corpo.

I ricercatori dell’Università della California del Sud hanno scoperto che durante un periodo di digiuno prolungato i globuli bianchi diminuiscono, ma quando riprendi a mangiare il numero aumenta.

Indagando più a fondo questo fenomeno, i ricercatori hanno scoperto che il corpo stava eliminando le cellule immunitarie vecchie e danneggiate sostituendole con nuove cellule.

Il ciclo del digiuno favorisce un rigeneramento attraverso un gene chiave che controlla l’enzima PKA. Durante il digiuno il PKA è ridotto, cosa che avvia il processo di rigenerazione che mette in moto le cellule staminali.

Gli scienziati ritengono che queste scoperte abbiano implicazioni sull’invecchiamento in salute e stanno cercando di capire se questi benefici interessano anche differenti sistemi e organi, al di là del sistema immunitario (Leggi qui lo studio).

Il digiuno intermittente fa bene al tuo cuore, al tuo cervello e al girovita

Il digiuno ha una storia molto lunga, è stato usato in diverse pratiche spirituali per millenni.

Oggi anche le scienze moderne ci dicono che il digiuno può dare un gran numero di benefici, inclusi i seguenti:

  • Normalizza l’insulina e la sensibilità alla leptina e potenzia l’efficacia e l’energia dei mitocondri

Uno dei principali meccanismi che rendono il digiuno intermittente così benefico per la salute è collegato all’impatto su sensibilità a insulina e leptina.

Lo zucchero è una preziosa fonte di energia per il tuo corpo, ma se è consumato continuamente e in quantità eccessive causa resistenza a insulina/ leptina.

La resistenza all’insulina/leptina è una delle principali cause di malattie croniche come malattie cardiache, diabete di tipo 2 e cancro.

Il digiuno intermittente aiuta a far sì che il tuo corpo non usi gli zuccheri come prima fonte di energia, ma i grassi.
 Diverse evidenze confermano che quando il tuo corpo si adatta a bruciare i grassi invece degli zuccheri, i rischi di malattia diminuiscono sensibilmente.

Il digiuno intermittente normalizza anche i livelli di grelina, conosciuto come “l’ormone della fame”. Un altro vantaggio del digiuno intermittente è che aiuta a ridurre il desiderio smodato di zuccheri.

  • Promuove la produzione dell’ormone della crescita (HGH)

La ricerca ha evidenziato che digiunare può aumentare i livelli di HGH del 1.300% nelle donne e del 2.000 negli uomini. L’HGH gioca un ruolo molto importante nella salute, nell’attività fisica e rallenta il processo di invecchiamento.

E’ anche un ormone bruciagrassi, cosa che spiega perchè digiunare conduce alla perdita di peso.

  • Abbassa i livelli di trigliceridi e migliora i biomarcatori di altre malattie
  • Riduce lo stress ossidativo

Il digiuno diminuisce l’accumulo di radicali ossidativi nelle cellule, quindi riduce il danno ossidativo di proteine cellulari, lipidi e acidi nucleici, associati a invecchiamento e malattie.

  • Protegge il tuo cervello

Il digiuno stimola la produzione di una proteina chiamata brain-derived neurotrophic factor (BDNF), che stimola il rilascio di nuove cellule cerebrali e numerosi altri composti che ti proteggono da Parkison e Alzheimer.

La ricerca suggerisce che il digiuno a giorni alterni (riducendo i tuoi pasti nel giorno di digiuno a 600 calorie) può potenziare il BDNF dal 50 to 400 %, a seconda della regione del cervello (Leggi qui lo studio).

Ricerche condotte sugli animali mostrano che il digiuno ha un impatto benefico sulla longevità per diversi meccanismi che innesca, inclusi il miglioramento della sensibilità all’insulina.

Il digiuno intermittente è uno dei più efficaci modi per liberarsi dei grassi in eccesso.

Quando il tuo corpo non ha bisogno di zuccheri come prima fonte di energia, sperimenti un senso di fame minore rispetto a quando le tue riserve di zuchero si svuotano velocemente.

Digiuno intermittente e perdita di massa magra

Un effetto collaterale del digiuno intermittente potrebbe essere la perdita di massa magra.

Tuttavia il Dr. Krista Varaday, professore assistente presso il Kinesiology and Nutrition alla University of Illinois, ha condotto diversi studi sul digiuno intermittente e ha scoperto che il 90% del peso che le persone perdono è grasso del corpo, con solo il 10% di massa magra (Leggi qui lo studio)

Fare movimento e consumare una giusta quantità di proteine di alta qualità aiuta a ridurre la perdita di massa muscolare.

Il piano di digiuno intermittente 5:2 del Dr. Michael Mosley

digiuno

Il termine “digiuno intermittente” copre una vasta quantità di piani alimentari.

Come regola generale, riguarda il tagliare calorie completamente o in parte, un paio di giorni a settimana, ogni tot giorni o anche ogni giorno.

Il Dr. Michael Mosley è così convinto dei benefici del digiuno intermittente che ha scritto un libro: The Fast Diet: Lose Weight, Stay Healthy, and Live Longer with the Simple Secret of Intermittent Fasting (Trovi il libro qui).

Il piano di digiuno da lui proposto è mangiare normalmente per 5 giorni a settimana e poi digiunare per due giorni, il piano di digiuno intermittente 5:2.

Durante i giorni di digiuno raccomanda di ridurre a 1/4 l’abituale apporto calorico o di 600 calorie per gli uomini e 500 calorie per le donne, oltre a bere acqua e tè.

Non importa molto quali giorni scegli per digiunare. Il lunedì è una buona giornata per iniziare, soprattutto se hai avuto un weekend molto calorico.

Nella giornata di digiuno puoi scegliere di distribuire le 500/600 calorie nell’arco della giornata o digiunare tutto il giorno e fare un unico pasto la sera. Trova la routine che va bene per te.

Il Dr. Mosley dà 3 regole d’oro per una buona riuscita:

  • Cerca di essere sensibile nei giorni di non digiuno. Mangia normalmente, concediti dei buoni pasti, ma non esagerare.
  • Fai attenzione a cosa bevi. Succhi, latte, alcool e frullati di solito contengono molte calorie e zuccheri ma non soddisfano l’appetito.
  • Prova ad aggiungere un altro giorno di digiuno. Prova il piano 4:3 (quattro giorni di alimentazione normale e 3 giorni di riduzione delle calorie). Oppure prova il digiuno a giorni alterni, che farà davvero schizzare la tua perdita di peso nel giro di pochi mesi, soprattutto se fai esercizio.

Come fare il digiuno al meglio. Le mie personali 6 avvertenze

  • Il digiuno non è adatto a tutti perché, liberando molte tossine, all’inizio può dare disagio.

Per alcune persone sarebbe meglio iniziare a ripulire un po’ l’alimentazione prima di pensare di fare un digiuno drastico, perché questo alleggerirebbe di più e non farebbe arrivare di colpo a un digiuno che mette in circolo troppe tossine, più di quante ne riuscirebbero a sopportare.

  • Il digiuno intermittente non è per tutti perché può acutizzare la tendenza all’aria e alla secchezza.

Se hai gonfiore (che può essere anche solo gonfiore addominale), articolazioni doloranti, magrezza esagerata, memoria che comincia già a scarseggiare, il digiuno potrebbe essere controproducente.

Potrebbe dare agitazione, nervosismo, una sensazione di prostrazione, di fatica esagerata, un gonfiore anche maggiore di quello che si aveva…

  • Per fare un digiuno l’intestino deve essere molto efficiente.

Se sei costipato, è meglio che tu sblocchi l’intestino completamente prima di dedicarti a una pratica di digiuno, in modo da favorire comunque una corretta eliminazione di scarti e tossine.

  • Il digiuno deve essere graduale, soprattutto se non l’hai mai fatto.

Puoi avvicinarti alla pratica del digiuno iniziando a saltare un pasto e facendo un piccolo digiuno di un giorno per provare e vedere come va.

  • Nel giorno di digiuno è necessario un costante apporto di liquidi.

Non fare digiuni senza acqua, l’acqua è fondamentale!

Ci vogliono liquidi ed è necessario che questi liquidi siano caldi. E poi, a seconda della tua costituzione, puoi introdurre dei centrifugati o  prendere dei brodi di verdura molto speziati.

  • Il digiuno non deve essere la scusa per ingozzarsi negli altri giorni

Fai attenzione che il desiderio di fare il digiuno non nasconda un’incapacità di stabilire delle buone abitudini costanti. Non deve essere la punizione per aver strafatto negli altri giorni.

Linee guida per il digiuno

  • Fai il digiuno in un momento in cui puoi riposare senza stress
  • Bevi sempre molto durante il digiuno, meglio se acqua calda
  • Continua a fare l’oil pulling e magari prendi mezzo cucchiaino di erba di grano al mattino
  • Attenzione a svuotare sempre l’intestino e, se occorre, aiutati con le erbe
  • Bevi centrifugati crudi (se hai sintomi di calore) o zuppe calde con alghe (se hai costituzione fredda)
  • Puoi introdurre un paio di cucchiai al dì di olio di cocco, per nutrire senza appesantire
  • Puoi fare un giorno di digiuno alla settimana, ma la cosa più preziosa e potente è introdurre un piccolo digiuno quotidiano. Per taluni va bene al mattino e per altri la sera. Scopri qual è il digiuno che fa per te.
  • Evita la spirale non virtuosa di “mi intossico, tanto poi digiuno” perché non è sano
  • Il digiuno mobilita molte tossine, quindi potrebbe darti mal di testa e altri sintomi di depurazione forte (alitosi, sfoghi sulla pelle ecc.)
  • Sicuramente è un fattore di lunga vita, se fatto con saggezza

Chi dovrebbe fare attenzione a fare il digiuno o non dovrebbe farlo affatto?

Ci sono alcune categorie particolari che dovrebbero evitare il digiuno.

Se appartieni a una di queste 5 categorie, concentrati sul migliorare la tua alimentazione, prima di pensare al digiuno:

  • Ipoglicemia
  • Diabete
  • Stress cronico
  • Squilibrio del cortisolo
  • Gravidanza e allattamento

Fonti: Mercola.com


Condividi

Devi Francesca Forcella

Devi Francesca Forcella

Educatrice, naturopata e Fondatrice e Direttrice di “Energy Training” – il Programma di alimentazione e salute naturali più seguito in Italia – ha insegnato alimentazione e cucina naturali a centinaia di persone durante innumerevoli corsi e consulenze individuali.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte
  1. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Francesca, per essere considerato digiuno quante ore minime bisogna stare senza mangiare? Mi riferisco al punto n° 7 dove parli di piccolo digiuno quotidiano. Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Sabrina,
      l’ideale è saltare un pasto e concentrare gli altri due pasti in un periodo di 8 ore. Ad es. Fai colazione la mattina alle 8, pranzi entro le 15-16 e non mangi nient’altro fino alla mattina seguente. Oppure salti la colazione e fai solamente un pranzo alle 12 e una cena alle 19-20. Il periodo di digiuno deve essere di circa 16-18 ore.
      Saluti

      • Avatar
        ha commentato:

        Quindi questo tipo di digiuno (16 ore di digiuno)si deve fare ogni giorno o soltanto alcuni giorni della settimana?

        • Avatar
          ha commentato:

          Ciao Irene,
          piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
          Dipende. Saltare la cena ogni giorno in genere fa bene a tutti, perché permette al fegato di svolgere il suo lavoro di depurazione notturno senza essere disturbato dalla digestione. Ad ogni modo, se sei tra quelle persone che invece sentono il bisogno di mangiare la sera, uno spuntino solo vegetale entro le 19 va bene. E fare questo digiuno intermittente un giorno a settimana è comunque di beneficio.
          Un caro saluto

  2. Avatar
    ha commentato:

    Grazie per questi insegnamenti. È molto saggio controllare l’alimentazione e praticare il digiuno per rigenerare il corpo.

  3. ha commentato:

    Ciao! finalmente si ritorna a parlare di digiuno inteso come meccanismo di auto-guarigione.
    I “padri” igienisti (es. H. Shelton) ma anche quelli più attuali (Valdo Vaccaro), ci insegnano quanto per ritrovare la naturale salute sia indispensabile arricchire la nostra dieta con tutti i nutrienti certo, ma soprattutto non ostacolare l’organismo.
    grazie per l’articolo e complimenti per la qualità delle informazioni

  4. Avatar
    ha commentato:

    Molto interessante.desidero farlo ho una costituzione fredda ma molto stress,a volte la memoria vacilla.
    Soffro di colon irritabile reflussi e fibromiagia….diverse intolleranze eo allergie.
    Come posso fare il digiuno,sto cercando di cambiare abitudini. Inizio di cancro benigno …vorrei scriverti in privato. Grazie x la risposta

  5. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella si può fare colazione e cena ..?..(saltando il pranzo!!)..
    E nel corso della giornata solo acqua calda ..?.. Va bene un giorno a settimana?.. Grazie

  6. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella va bene Fare colazione alle 6.00 poi durante la giornata solo acqua calda e cena a base di verdure proteine e grassi alle 21..21.30??..
    In questo caso il periodo di digiuno sarebbe di quasi 16 ore..mi risulta più facile saltare il pranzo ( perché sono in ufficio) anziché la cena fatta in famiglia..
    Può andare bene comunque?..ed eventualmente quante volte è consigliato farlo??
    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      no, cenare alle 21:30 non va bene. La cena va fatta massimo alle 19:30-20:00. Tutto quello che mangi dopo si trasforma in tossine.
      Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Ciao, grazie per l’articolo, conoscevo già il digiuno intermittente ma leggo sempre con grande interesse i vostri articoli perché mi danno una visione per così dire più olistica anche di concetti che già conosco.
        Vorrei sapere, riguardo la cena fatta alle 21/21:30, se non va bene in assoluto o se non va bene presupponendo che si vada a dormire ad un orario “normale”… Perché c’è anche chi, per lavoro o altri motivi, non va a dormire prima dell’una o le due di notte, e in questo caso se cenasse alle 19:30/20:00 probabilmente si concederebbe uno spuntino più tardi, che forse sarebbe peggio che ritardare di un’ora o due la cena.
        E se cenare tardi non va bene in assoluto, mi piacerebbe anche capire quali sono i motivi: è per via degli orari di principale funzionamento dei vari organi (come indica la medicina cinese)?

        Grazie mille e tanti complimenti sinceri per il vostro lavoro!

        • Avatar
          ha commentato:

          Ciao Luna,
          in quell’orario fegato e stomaco non riescono a digerire correttamente e si tende ad accumulare molte tossine, indipendentemente dall’orario in cui si va a dormire. Meglio fare uno spuntino pomeridiano più ricco e a quell’ora consumare perlopiù verdure e grassi sani.
          Sì, è per via dell’orologio degli organi.
          Un caro saluto e grazie! 🙂

          • Avatar
            ha commentato:

            Grazie a te! 🙂

  7. Avatar
    ha commentato:

    Ops l’estate ceno Sempre intorno alle 21.. Prima non riesco proprio.. La mia cena è una bella porzione di verdure lesse oppure una zuppa di verdure accompagnata da proteine (uovo – albume cotto e tuorlo crudo o formaggio da latte crudo o semi chia) e da grassi (olio di cocco o Ghee o olio d’oliva )..che fare è un grosso problema???..grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      la cena va bene perché è leggera ed equilibrata ed è adatta alla tua costituzione. Che dirti?! Certo, sarebbe meglio farla un pochino più presto…Se proprio non puoi cerca almeno di fare una bella passeggiata dopo cena, per non andare a letto con il cibo sullo stomaco.
      Un caro saluto

  8. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella visto che si tratta di tagliare o ridurre le calorie un paio di giorni a settimana volevo chiederti se, al fine di accelerare la perdita di peso, va bene saltare il pranzo (due volte a settimana) riducendo in questo modo le calorie giornaliere?!!..
    Fare quindi colazione con superfoods, grassi e cereali senza glutine e cena con verdure cotte e calde, proteine e grassi..
    Bere durante il giorno acqua calda e/o tisana..
    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      sì, puoi provare a farlo e vedere come ti trovi, se resisti bene e hai energia.
      La cena così va benissimo, cerca di non farla troppo tardi.
      Un caro saluto

  9. Avatar
    ha commentato:

    Grazie,
    sono arrivata a questa pagina dopo avre letto dell’apporto dei sali
    Quando ho tempo e sono rilassata, finalmente riesco ad arrivare a leggere articoli che non ho ancora letto. E’ tutto molto interessante. Condivido il tuo parere dell’ascoltare il proprio corpo. Io sono una da digiuno intermittente non regolare e preferisco digiunare a pranzo se pur con una buona colazione e magari cena leggera. Personalmente digiunare troppo a me non fa bene. ma per predisposizione naturale faccio periodi in assenza di alcuni cibi. In questo periodo per esempio perdo molti capelli ( autunno) cosi’ ho inserito 2 pasti con (poca) carne rossa , a pranzo, con verdura. Fatico a digerirla perche’ non ne mangio spesso anzi per anni non ne ho mangiata!

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Manuela,
      grazie mille della tua condivisione!
      Se hai voglia di scoprire meglio come rinforzare la tua essenza vitale (la cui debolezza è la causa della perdita dei capelli) e come imparare a riequilibrare l’energia e gli organi, in modo da attingere dal cibo tutto ciò di cui hai bisogno, Francesca ti aspetta nel Programma in ogni momento. Spesso astensioni da cibi e momenti di digiuno, se fatti senza cognizione di causa e senza un “programma”, possono mettere a dura prova il corpo e non farlo lavorare bene.
      Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Ciao Raffaella,ho 50 anni e sono incuriosito da questo digiuno intermittente,ceno alle 20 e fino alle 20 del giorno successivo faccio digiuno completo e durante queste 24 ore cosa devo fare acqua e basta? Grazie

        • Avatar
          ha commentato:

          Ciao Fabrizio,
          piacere di conoscerti e benvenuto sul blog.
          Se vuoi fare un digiuno completo di questo genere, è meglio fare l’unico pasto al mattino o a metà giornata, non la sera alle 20. Cenare così tardi disturba il lavoro del fegato e ti impedisce di digerire bene quello che mangi.
          Durante la giornata puoi bere acqua e tisane e prendere grassi sani a crudo come ghi o olio di cocco.
          Un caro saluto

  10. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella vorrei una tua conferma ..
    Per digiuno intermittente si intende anche saltare colazione e pranzo (bere solo te o tisane o acqua calda!).. Per poi cenare la sera ( verdure , vellutate, proteine e grassi??)..grazie
    Vorrei introdurre questo tipo di digiuno a gg alterni.. Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      il digiuno intermittente prevede una pausa di 16-18 ore, così digiuneresti 24 ore.
      Si può fare, ma io ti consiglierei di consultare Francesca. Un digiuno così prolungato non è una pratica adatta a tutti, è stressante per il corpo, può dare mal di testa e richiede tanto riposo. Sicuramente è fattibile, ma dipende anche dal tuo stile di vita.
      Un caro saluto

  11. Avatar
    ha commentato:

    Grazie Raffaella ..
    Quindi potrei fare uno spuntino pomeridiano (mela e olio di cocco) intorno alle 16.30??.. Scusa e grazie del consiglio !!

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      sì, puoi farlo.

  12. Avatar
    ha commentato:

    ciao Raffaella
    seguo da anni la zona ma ultimamente non ho piu’ gli stessi effetti.. e il peso aumenta..
    volevo provare con il digiuno, magari una volta la settimana, ho una vita molto attiva e mi alleno molto (5 volte sett 4 volte cardio e una pesi.. con la seguente sequenza Cardio-Cardio-riposo-Cardio.Cardio-Pesi-Riposo)
    Che ne pensi se digiunassi il mercoledi’ che solitamente non mi alleno facendo l’ultimo pasto mercoledi’ a mezzogiorno ed il seguente il giovedi’ dopo sempre a mezzogiorno?
    grazie 1000

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Marco,
      il digiuno può essere un’idea, ma è più una pratica di depurazione che per perdere peso.
      Ti basterebbe seguire il programma in 8 settimane in base alla tua costituzione, facendoti guidare nel coaching da Francesca per ritrovare il peso forma. O al massimo aiutarti con il protocollo LDD, che è molto più efficace di un giorno a settimana di digiuno.
      Un caro saluto

  13. Avatar
    ha commentato:

    Buona sera,
    Complimenti ancora una volta per gli articoli che scrivere! Siete di grande aiuto 🙂
    Sono molto interessata al digiuno intermittente, quest’estate l’ho praticato con successo: colazione alle 7:30, pranzo per le 12 e un cena leggerissima per le 15:00! tutto è andato bene fino a settembre, periodo nel quale ho cominciato ad avere degli attacchi di fame 🙁 ed ho ripreso tutti i chili persi.
    Ora mi chiedo se questo digiuno intermittente si possa fare anche per periodi lunghi (o più in generale come stile di vita, poi è ovvio che se uno esce ogni tanto non succede niente di grave 😉 )
    Avete qualche dritta si come poter perdere peso, sono totalmente bloccata! e per gli attacchi di fame?
    Grazie anticipatamente per risposta
    Un caro saluto

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Silvia,
      certo, il digiuno intermittente si può fare anche per lunghi periodi. Per perdere peso all’inizio basta mettere ordine nell’alimentazione, consumare prevalentemente proteine, verdura, grassi sani a crudo e pochissimi cereali integrali in chicchi (se hai attacchi di fame e desiderio di dolci, pane e farinacei la cosa migliore è sospendere del tutto il consumo di tutti i carboidrati per un po’). Sul blog trovi tanti articoli sull’argomento, ad esempio questo:
      http://www.energytraining.it/perdere-peso/
      Ma anche articoli su colazione, grassi, verdure ecc.
      Un’altra cosa che posso consigliarti è il servizio di consulenza con Francesca e uno dei suoi Energy Tutor. E’ perfetto per gli attacchi di fame e il tutor ti guida e ti aiuta a stilare un menu settimanale su misura per te.
      Un caro saluto

  14. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Francesca (stesso nome della nostra figlia numero uno), ho parlato a mia Moglie del digiuno intermittente, ma lei vorrebbe una “dieta”, giorno per giorno, ora per ora.
    Vuole sapere che cosa fare di frutta e di vino, magari anche di qualche wiskey allungato con acqua, specie la sera.
    Perderebbe volentieri qualche kilo di peso, ma non troppo per non “inflaccidire”, specie le braccia.
    Abbiamo passato entrambi gli 80 e stiamo in discreta salute.
    Grazie per la tua attenzione. Giampiero

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Giampiero,
      per avere una dieta completa ti basta entrare nel programma di Trasformazione e fare le tue domande direttamente a Francesca nel coaching mensile oppure prenotare una consulenza con Francesca e uno dei suoi Energy Tutor. In questo modo potrai illustrarle tutte le vostre abitudini alimentari e potrà esserti di maggior aiuto.
      Un caro saluto

  15. Avatar
    ha commentato:

    Cara Francesca, al posto vostro eliminerei la storia dei “vecchi che si abbuffavano e digiunavano alternatamente” perchè quelli morivano prima di 50 anni!
    Sottolineerei invece, positivamente, due aspetti importanti: il risparmio individuale sulla spesa settimanale e il risparmio sociale per il ridotto carico sulla spesa sanitaria nazionale e regionale.
    Ciao.

  16. Avatar
    ha commentato:

    Ciao,
    Ho appena iniziato il digiuno intermittente, formula 5/2. La mia giornata tipo di digiuno consiste: colazione 1 estratto di frutta , sedano carote. Un caffè senza zucchero. Pranzo come la colazione. Spuntino 1 mela. Cena insalata mista con finocchi e arancio, condita con1 cucchiaino di olio e aceto. Prima di andare a dormire una tisana di Erba mate. Devo dire che la prima settimana ho avuto freddo e anche un pó di mal di testa, nella seconda settimana é andata decisamente meglio , ho anche praticato pilates nei gg di digiuno senza fatica. Cosa ne pensa , può andare bene? Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Francesca,
      avremmo bisogno di sapere qualcosa di più di te per poterti dare indicazioni. Sei di costituzione calda o fredda? Normopeso, magra o in sovrappeso? Ci sono sicuramente delle cose che dovresti correggere: sostituire il caffè con una bevanda energetica più sana, inserire delle proteine almeno in uno dei pasti, non mescolare finocchi e arancia, aggiungere qualcosa di caldo perché tutto questo crudo e freddo a lungo andare potrebbe farti male, è troppo squilibrato.
      Un caro saluto

  17. Avatar
    ha commentato:

    Salve, volevo sapere se la colazione con latte e caffè e’ considerata come introduzione di soli liquidi o no!
    Grazie

  18. Avatar
    ha commentato:

    Buongiorno articolo interessantissimo e spiegato molto bene..avrei solo una curiosità. Io cerco di praticare quotidianamente il digiuno intermittente..ovvero faccio una ricca merenda verso le 17 con porridge di avena o quinoa sono celiaca e poi verso le 19 prendo solo una vellutata di zucchine e poche altre verdure circa un 400 gr solo per aiutare il mio intestino.,agendo in questo modo secondo voi il mio digiuno parte dalle 17 o dalle 19?…e un dubbio che mi attanaglia se poteste aiutarmi ve ne sarei immensamente grata. Complimenti ancora siete fantastici e grazie Francesca per le tue conoscenze che metti a nostra disposizione.

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Emanuela,
      perdonami per il ritardo.
      Grazie dei complimenti anche da parte di Francesca.
      A colazione e a pranzo non mangi nulla? Fai solo la merenda delle 17 e poi la cena vegetale delle 19? In questo caso il tuo digiuno va dalle 19 alle 17 del giorno dopo. Quello che ti consigliamo noi, però, è di saltare completamente a volte la colazione e a volte la cena. Ad es. puoi fare una colazione sostanziosa con proteine, vegetali e grassi sani; un pranzo completo con proteine, verdure e cereale (se gradisci il cereale) e saltare completamente la cena. Oppure puoi fare solo pranzo e cena non più tardi delle 19 (una cena leggera, senza proteine animali, perché la sera è meglio non appesantirsi).
      Spero di esserti stata di aiuto.
      Un caro saluto

  19. Avatar
    ha commentato:

    ciao! volevo chiedere per quale motivo il digiuno è sconsigliato nel caso di diabete di tipo 2,
    io ho provato a farlo e mi ha dato beneficio

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Andrea,
      piacere di conoscerti e benvenuto sul blog.
      Se prendi insulina o medicinali per il controllo degli zuccheri, con il digiuno intermittente potresti rischiare di avere bassi livelli di zuccheri nel sangue. Per questo è consigliabile prima migliorare l’alimentazione. E’ scritto anche in questo articolo: http://www.diabetesselfmanagement.com/blog/intermittent-fasting-not-so-fast/.
      Spero di esserti stata di aiuto.
      Un caro saluto

  20. Avatar
    ha commentato:

    Vorrei fare un digiuno intermittente per ridurre un fibroma cosa mi consigliate ? Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Antonietta,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog!
      Per ridurre un fibroma ci vuole una dieta adatta a questo, che elimini tutti i carboidrati, soprattutto farine e glutine, e tutti i derivati del latte. E poi ci sono delle cure mirate naturali. Ti consiglio di entrare nel Programma e farti seguire direttamente da Francesca.
      Un caro saluto

  21. Avatar
    ha commentato:

    Ciao! Volevo sapere se durante le ore di digiuno si possono bere il latte vegetale o se equivale a mangiare. Grazie in anticipo
    Valentina

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Valentina,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Meglio evitare il latte vegetale, perché contiene comunque zuccheri (se è di cereali) e spesso oli vegetali. “Disturberebbe” il digiuno.
      Un caro saluto

  22. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella durante il digiuno intermittente si puo’ mangiare un po di carote crude condite con un po di olio d’oliva

  23. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella durante il digiuno intermittente si puo’ mangiare delle carote crude condite con olio d’oliva

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Michele,
      piacere di conoscerti e benvenuto sul blog!
      Le ore di digiuno devono essere di digiuno vero e proprio, quindi puoi solamente bere acqua e/o tisane. Niente cibi solidi.
      Spero di aver risposto alla tua domanda.
      Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Ciao Raffaella piacere di conoscerti e grazie per aver risposto alla mia domanda

        • Avatar
          ha commentato:

          Di niente!
          Alla prossima

  24. Avatar
    ha commentato:

    CIAO, E’ POSSIBILE FARE IL DIGIUNO INTERMITTENTE SEMPRE?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Franco,
      piacere di conoscerti e benvenuto sul blog.
      Lo puoi fare spesso, devi seguire i segnali che ti trasmette il corpo. Se è quello che ti fa stare bene puoi farlo.
      Un caro saluto

  25. Avatar
    ha commentato:

    In attesa che io possa seguire il programma … volevo avere da te un consiglio…ogni tanto faccio 1 giorno di digiuno con solo acqua calda tisane e devo dire che il giorno dopo mi sento rinata ( solo una volta mi è’ capitato di farlo per 2 gg di seguito ma non potendo stare a riposo è’ stato un po’ faticoso ma solo alla sera del secondo giorno cmq fattibilissimo almeno per me)volevo sapere dopo il digiuno cosa è’ meglio mangiare?e se bisogna tornare a fare pranzo e cena ( ed eventualmente colazione) io ho una costituzione fredda anche se a mio parere di base calda con i miei errori negli anni( insalate yogurt…) l”ho fatta diventare fredda ( in ogni caso tollero bene verdura cruda ma faccio fatica a digerire se mangio un po’ di più)
    Grazie
    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Chiara,
      meglio ricominciare con verdura cotta in modo leggero e grassi sani e poi proteine. Mi raccomando, non esagerare con i carboidrati!
      Un caro saluto

  26. Avatar
    ha commentato:

    Ciao, si può fare un digiuno intermittente variabile? Serve comunque? Per esempio un giorno saltare la cena quindi si rispettano le 16 ore, un altro giorno mangiare normale, poi saltare la colazione un terzo giorno, poi magari una volta alla settimana digiunare un giorno intero. Per adattarsi ai vari impegni o cene fissate con amici.
    Grazie.

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Lorena,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Certo, si può fare. L’ideale è saltare la cena (puoi farlo anche sempre, se ti fa stare bene). Ad ogni modo puoi anche adattare il digiuno come hai detto. L’importante è seguire i segnali del tuo corpo e non digiunare completamente se hai una giornata faticosa.
      Un caro saluto

  27. Avatar
    ha commentato:

    Salve volevo chiedere se fosse possibile fare un giorno le 8 ore dalle 11 alle 19 un altro 15 h23 h e riprendere tipo 14 h22h in questo caso è più importante rispettare le 16 ore di digiuno o le 8 ore!?sempre perché tutti i giorni posso avere imprevisti ‘ in altra domanda se faccio palestra alle 10 posso fare pranzo all una visto e andarci a digiuno grazie mille sei fantastica

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Valeria,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      L’importante è non mangiare nelle ore notturne (l’ideale è fare l’ultimo pasto entro le 19). Per il resto puoi gestirti come ti è più comodo.
      Quando fai palestra è meglio non essere completamente a digiuno. Prendi almeno acqua calda e due cucchiaini di ghee.
      Se puoi aggiungi due carote a vapore e 2 Ammino.
      Un caro saluto

  28. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella dal digiuno intermittente fatto ogni settimana per tre mesi sono passato al digiuno di 48/58 ore da circa un mese e mezzo con ottimi benefici per il mio corpo,l’obiettivo sono le 72 ore con il tempo, senza fretta, durante il digiuno riesco anche andare in palestra e mi sento veramente bene mi sembra di essere rinato il mio fisico sta bene e ti dico non mi viene neanche tanta fame vorrei sapere da te se nelle tisane posso aggiungere del miele….Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Michele,
      meglio di no. Il miele non va bene per dolcificare le bevande calde, perché è già un alimento caldo di suo. Al massimo si può usare per preparare dei dolcetti crudi o un cucchiaino al mattino, a digiuno, quasi come se fosse un integratore.
      Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Come si fa a calcolare le 600 kalorie per un uomo? Un piatto di insalata verde o di spinaci con un cucchiaio di olio corrispondo alle 600 calorie da introdurre nel giorno del digiuno?

        • Avatar
          ha commentato:

          Ciao Giando,
          quello che ti consigliamo noi non è un regime con un conteggio di calorie rigido, come quello del Dr. Mosley. Se desideri tabelle sulle calorie le trovi su internet. Puoi provare e vedere come funziona per te. Quello che consigliamo noi è un digiuno intermittente inteso come pausa dal cibo dal pranzo alla colazione del giorno successivo. O un giorno di digiuno a settimana.
          Un caro saluto

  29. Avatar
    ha commentato:

    Grazie Raffaella… ma non no capito se al mattino a digiuno posso prendere un cucchiaino di miele

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Michele,
      sì, ma non tutti i giorni e solo se non ti mette troppa fame o eccessivo desiderio di zuccheri.
      Un caro saluto

  30. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella volevo chiedere se il digiuno intermittente di 16 ore va fatto tutti i giorni o se è sufficiente 1/2 giorni a settimana….grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Stefania,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Dipende da persona a persona.
      Se trovi beneficio dal farlo tutti i giorni, puoi farlo. L’ideale è saltare la cena, che è il pasto che appesantisce di più.
      Un caro saluto

  31. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella sono passato al digiuno di 72 ore e mi trovo veramente bene…secondo te tutte le settimane o posso alternare diciamo una si e una no…grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Michele,
      meglio fare digiuni intermittenti più brevi. Un giorno a settimana o 3 giorni al mese con acqua calda e ghi presi durante il digiuno.
      Un caro saluto

  32. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella, articolo interessantissimo.
    Pratico ogni tanto (circa mensilmente) digiuni da circa 40 ore, trovando benefici.
    Vorrei chiederti se il digiuno intermittente quotidiano può portare benefici anche se fatto solo sulle 12 ore (colazione intorno alle 7.45, pasti e spuntini durante il giorno, cena intorno alle 19).
    Grazie mille

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Manuela,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Così va bene. Se riesci talvolta a saltare la cena, sarebbe un digiuno ancora più interessante e benefico.
      Un caro saluto

  33. Avatar
    ha commentato:

    Salve a tutti trovo molto interessante il vostro articolo.vorrei provare a praticare il vostro digiuno.Non tanto per il peso quanto per allegerire l’intestino e il resto.svolgo una vita piuttosto attiva….vorrei fare una cena leggera e poi non mangiare sino a mezzogiorno circa….vorrei sapere l’acqua bisogna berla sempre calda o anche a temperatura ambiente e sé le tisane non possono essere addolcite nemmeno con un cucchiaino di miele grazie mille

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Stephanie,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      E’ ancora meglio fare una bella colazione, un buon pranzo, saltare la cena e mangiare direttamente la mattina dopo, ma anche quello che hai detto tu, con una cena leggera e solo vegetale fatta non troppo tardi, va bene. L’acqua va bevuta sempre calda ed è bene non dolcificare le tisane. E’ meglio non usare il miele come dolcificante e soprattutto non usarlo in cottura e nelle bevande calde, perché è già di per sé un prodotto riscaldante.
      Un caro saluto

  34. Avatar
    ha commentato:

    Salve! Ho letto tutto e trovo molto interessante questo argomento. Io vorrei gentilmente sapere se faccio bene a non fare colazione. Tanti dicono sia sbagliato saltarla mentre io faccio fatica a mangiare appena sveglia. Quindi cena di proteine verdura e grassi verso le 19.30/20 e poi pranzo ore 12/12.30, equilibrata con cereali. Va bene? E posso fare digiuno 24 ore una volta a settimana?
    Grazie mille

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Laura,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Non hai fame soprattutto perchè ceni tardi la sera (che non è una buona abitudine:appesantisce il fegato e riempie il corpo di tossine).
      La cena deve essere molto leggera, solo verdure e grassi sani.
      Se pranzi presto puoi fare un piccolo spuntino anche proteico il pomeriggio, ma la sera più stai leggera e meglio è.
      Così poi noterai che forse al mattino ti verrà più fame o puoi prendere solo una bevanda ricca e proteica come uno smart cappuccino (https://www.energyfoods.it/categoria-prodotto/alimenti-bio/smart-cappuccino/).
      Se devi saltare un pasto l’ideale è farlo con la cena, anche se non va bene forzarsi a mangiare.
      Per il digiuno di 24 ore se bevi acqua calda durante il giorno, va bene.
      Un caro saluto

  35. Avatar
    ha commentato:

    Buonasera vorrei sapere se scegliessi di saltare la colazione potrei prendere delle spremute d arancia ??

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Lia,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      Meglio uno smart Cappuccino (tipo questo: ). La spremuta d’arancia è troppo riscaldante e a lungo andare può creare infiammazione.
      Un caro saluto

  36. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella, piacere mio e grazie della tua risposta. Ok allora provo a fare una colazione abbastanza ricca, un pranzo completo e uno spuntino verso le 17 con proteine e verdure! Poi stop. Va bene cosi?
    Grazie
    Saluti

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Laura,
      va benissimo!
      Un carissimo saluto

  37. Avatar
    ha commentato:

    Salve volevo chiedere cosa pensavate della dieta mima digiuno dello scienziato Valter longo

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Fede,
      piacere di conoscerti e benvenuto sul blog.
      Francesca non la conosce, e in genere non le piace dare pareri sulle altre diete.
      Un caro saluto

  38. Avatar
    ha commentato:

    ciao Raffaella, ho iniziato a seguire questa dieta delle 16 ore da una settimana circa, facendo colazione alle 6.30, per le 10 un piccolo spuntino e pranzo entro le 14, non ho ben capito però nelle 8 ore dove è permesso fare 3 pasti se è possibile mangiare un pò di tutto, anche un dolce volendo, o se anche li bisogna seguire uno schema. Più o meno quanto si dovrebbe perdere diciamo in un mese?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Tina,
      piacere di conoscerti e benvenuta sul blog.
      E’ bene mangiare in stile Energy (seguendo le indicazioni del Programma di Trasformazione) perché sia una dieta davvero sana ed efficace. Quindi proteine, verdure e grassi sani. No carboidrati, soprattutto raffinati, al azzimo una piccola porzione di cereali integrali in chicchi se proprio ne hai bisogno. Per quanto riguarda i risultati, dipendono da persona a persona, ma sicuramente è il regime migliore per perdere peso, stare bene e avere energia.
      Un caro saluto

  39. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Raffaella,vorrei sapere cosa consigli per perdere peso ,se il digiuno completo 2/3 giorni a settimana o meglio quello intermittente delle 18 ore?…grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Piter,
      piacere di conoscerti e benvenuto sul blog!
      La cosa migliore per perdere peso è il Reset di Energy Training ed eventualmente un digiuno intermittente delle 18 ore (saltando la cena). Trovi il protocollo del Reset con i prodotti da usare qui: https://www.energyfoods.it/prodotto/kit-torna-in-forma/.
      Un caro saluto

  40. Avatar
    ha commentato:

    Si, tutto ok, ma non ho capito come procedere, se mi illuminate in merito.
    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Lorenza,
      se ti avvicini per la prima volta al digiuno, prova ad abituare il corpo iniziando qualche volta a saltare la cena e nota come va. Se tutto è andato per il meglio, hai dormito bene e non ti sei innervosita per la mancanza di cibo, puoi provare oltre che saltare la cena, a saltare anche la colazione ed osservare ogni piccoloa risposta che il corpo ti comunica. Un saluto

  41. Avatar
    ha commentato:

    Ciao! Qualche anno fa, a causa di un forte stress, ho digiunato quasi tutti i giorni per circa 4 mesi, mangiando solo di tanto in tanto una patata lessa al giorno senza condimento. Io porto la taglia 42 per un’altezza di 1,76 cm e la cosa strana è che in quei mesi ero gonfissima tanto da non riuscire neanche a respirare…e mi stava stretta anche la 44! Un incubo!! Quando ho invece ripreso a mangiare (sempre poco, perché di norma non mangio tanto e comunque sempre “pulito”), nel giro di qualche giorno mi sono sgonfiata tremendamente tanto che mi stava larga anche la taglia 38, e ci ho messo un po’ di anni per riprendermi perché non riuscivo ad ingrassare più…c’è una risposta a tutto questo?
    Grazie mille, Isa 🙂

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Isabella,
      nutrendoti per quattro mesi solo con patate lesse, hai riempito il tuo intestino di amidi e di conseguenza di tantissima aria in quanto gli amidi che sono dei polisaccaridi, sono difficilmente digeribili. Ecco il motivo per cui ti sei gonfiata tantissimo. Questo eccesso di amidi mal digeriti ha inoltre creato nell’intestino un terreno adatto per una proliferazione batterica patogena che ha colonizzato il tenue impedendogli una corretta assimilazione e assorbimento dei nutrienti nel momento in cui hai iniziato a nutrirti in modo corretto. La tua difficoltà a riprendere peso era dovuta al malassorbimento e all’intestino fortemente irritato e disbiotico. Problematiche che richiedono tempo e una dieta mirata per una completa guarigione. Spero di averti aiutato a comprendere meglio quanto ti è successo. Un caro saluto

  42. Avatar
    ha commentato:

    Ciao, piacere di conoscervi! Avrei una domanda riguardo il digiuno intermittente 8/16: vorrei sapere se lei ore di cibo (8 ore) devono essere per forza comprese tra mezzogiorno e le 20 di sera, saltando in questo modo la colazione. Personalmente la colazione rappresenta un pasto molto importante che gradirei mantenere nella mia dieta, a differenza della cena che molte volte rappresenta un semplice momento per staccare dallo studio o dai miei impegni; mi chiedevo così se potessi comprimere i pasti nelle ore che vanno dalle 9:00 del mattino alle 17:00 del pomeriggio. In questo modo mi troverei a non dover saltare nessun pasto, mantenendo comunque un basso apporto calorico.
    Grazie in anticipo

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Francesca,
      ottimo l’orario che hai proposto, in perfetto accordo con quello dei nostri organi digestivi. La Medicina Tradizionale Cinese afferma che già dopo le 16.00 questi organi sono nel loro picco minimo. Ottimo orario anche per il fegato che sarà libero la notte di purificare il sangue. Un caro saluto

  43. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Francesca,
    premetto che ho seguito qualche anno fa il tuo percorso di otto settimane con successo.
    Mi ritrovo oggi però nuovamente a dover perdere qualche chilo.
    Non so più se fare o non fare colazione (ho visto che se la salto e mangio alle 11/12 mi sgonfio moltissimo).
    Mangiare dalle 12 permetterebbe di lasciare terminare il ciclo di eliminazione dell’organismo (che dura dalle 4a.m. alle 12a.m.). Per un riequilibrio del sistema neurovegetativo e della non ritmicità ormonale però consigliano attività fisica a digiuno la mattina presto e una abbondante colazione (tipo pasto principale) tra le 7 e le 9 a.m., poi pranzo leggero e cena di solo verdure e grassi buoni.
    Cosa mi consigli? Faccio o non faccio colazione?
    Grazie, un saluto.
    Tina

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Tina,
      molto dipende dal tipo di giornata che ti spetta: starai seduta in ufficio o farai attività sportiva? In ogni caso la risposta giusta te la dà il tuo corpo: ascoltalo e sperimenta. Un caro saluto

  44. Avatar
    ha commentato:

    Mi stavo chiedendo se io digiuno intermittente fosse un metodo sicuro per non perdere massa magra ma esclusivamente massa grassa. Mi chiedevo poi dopo un digiuno quali alimenti sarebbe meglio consumare (carboidrati,proteine o grassi).

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Giovanni,
      con questo tipo di digiuno non perderai massa magra. L’importante è seguire un regime alimentare a bassissimo contenuto di carboidrati e che preveda proteine e grassi sani. Dopo il digiuno cerca di evitare cibi troppo umidi come creme, vellutate e iniziare da proteine e verdure. Un caro saluto

  45. Avatar
    ha commentato:

    Salve ! Ho un piccolo dubbio, ho saltato la cena perché non avevo proprio fame, sono al quarto giorno di digiuno e non ho ancora fame, è normale? dovrei mangiare anche se non ho fame?. Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Caleb,
      non ho capito se è la quarta volta che salti la cena o se stai digiunando da quattro giorni. Il nostro consiglio è quello di non superare in ogni caso tre giorni di digiuno e di farsi seguire da un medico se si vogliono effettuarne di più. Se invece stai saltando la cena e non senti fame, è più che normale e continua ad ascoltare il tuo corpo: spesso mangiamo solo per abitudine e non per vera fame. Un caro saluto

  46. Avatar
    ha commentato:

    buongiorno, durante il digiuno delle 16 ore fare i due pasti?
    mi spiego: inizio il digiuno dalle 21 della sera precedente, pranzo alle 13 e ceno alle 20
    grazie
    saluti

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Manuel,
      se riesci ad arrivare all’ora di pranzo senza problemi va benissimo. La cena però se desideri farla completa anche di proteine è meglio anticiparla attorno e non più tardi delle 18.30, altrimenti è consigliabile consumare un pasto a base di zuppa e verdure. Un caro saluto

  47. Avatar
    ha commentato:

    Buongiorno,
    scrivo per sapere se durante il periodo di digiuno sia positivo assumere comprese di Caisse Formula per depurare il fegato.
    Grazie
    Un caro saluto

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Giuseppe,
      durante un digiuno intermittente sì, non può che contribuire al meglio al processo di depurazione. Un saluto

  48. Avatar
    ha commentato:

    Buongiorno, io ho iniziato il digiuno da venerdì scorso – faccio la colazione e il pranzo, poi solo acqua fino al mattino dopo – Mi sento bene e con più energia – vorrei sapere per quanto posso continuare Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Flavia,
      un digiuno fatto da soli, senza la supervisione di un medico, è consigliato farlo non più di tre giorni consecutivi. In ogni caso la modalità che stai sperimentando, è un digiuno intermittente, dato che consumi due pasti. Se anche la colazione è salata e completa di grassi, proteine e verdure, se continui a sentirti bene, se non dimagrisci, puoi proseguire ad oltranza e farlo diventare il tuo stile di vita. Francesca consuma un solo pasto completo al giorno e sta benissimo! Un caro saluto

  49. Avatar
    ha commentato:

    Buonasera,
    volevo un’informazione; quando riesco a lavorare da casa e nei fine settimana seguo questa “dieta”; verso le 9 un bicchiere di acqua tiepida (che riesco a bere molto più volentieri di quella fredda, posso dire di …aver scoperto l’acqua calda :-), poi verso le 10 il succo di un limone assieme ad altro bicchier d’acqua, poi dalle 10.30 frutta e verdura (circa un chilo spezzettata a intervalli), alle 14 una tisana con un po’ di latte vegetale e qualche dattero o un paio di fichi secchi con qualche noce, a volte n po’ d frutta secca e alle 16 il vero pasto che mi deve portare fino al giorno dopo, con legumi, carboidrati e olio di oliva, oltre a verdure in abbondanza, in modo da aver finito di mangiare per le 17 e riuscire a non aver fame finché vado a dormire dopo 5 o 6 ore. E’ vero che la sera bisogna star leggeri, però se mangio meno alle 16 poi dopo tre ore ho nuovamente una fame lupesca e non riesco a combinare più nulla (neanche a leggere). Quando sono fuori per lavoro purtroppo invece finisco per mangiare della verdura e della frutta secca quando torno perché altrimenti non resisto. Ho provato anche alla sera in questi casi a bere del brodo, ma se non ci metto un cucchiano d’olio per impegnare un po’ lo stomaco ottengo solo di aumentare la fame…
    Non potendo farne a meno, la sera è meglio frutta secca con verdura o il brodo con l’olio d’oliva?
    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberto,
      il tuo schema è carente di nutrienti completi e sazianti che andrebbero aggiunti sin dal mattino, fare poi un pasto completo a pranzo e da lì se vuoi far partire il digiuno che interromperai il mattino dopo con la colazione. Se inizi la giornata con una colazione salata completa di proteine, verdure cotte in modo leggero e grassi e ripeterai lo stesso schema a pranzo, sarà più facile gestire il digiuno e non sarai in preda alla fame. Fame ora scatenata da un eccesso di zuccheri della frutta e dall’assenza di grassi sani (olio di cocco e ghi). La sera è meglio l’opzione con il brodo e l’olio di oliva o una qualsiasi zuppa vegetale alternata a verdure cotte. Un caro saluto

  50. Avatar
    ha commentato:

    buongiorno Maria Pia durante il digiuno dalla cena al pranzo successivo è consigliabile assumere acqua tiepida e spremuta di limone oppure si intende digiuno completo?
    grazie
    saluti
    maunel

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Manuel,
      durante il digiuno è fondamentale bere, mai fare un digiuno senza acqua. Puoi alternare della semplice acqua calda ad acqua e limone. Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Buongiorno, il caffè (bevuto senza ne zucchero ne latte) interferisce nel digiuno?

        grazie per la risposta e per il servizio offerto
        saluti
        manuel

        • Avatar
          ha commentato:

          Ciao Manuel,
          il caffè contiene molte tossine ed è l’esatto contrario dell’effetto che vuoi ottenere attraverso il digiuno. Meglio bere acqua calda con un cucchiaino di ghi. Un caro saluto

  51. Avatar
    ha commentato:

    bellissimo articolo e molto utile soprattutto..io ho provato a fare questo tipo di digiuno ed è andata abbastanza bene..ma di base sono una persona che mangia bene,e non sgarra quasi mai..la mia unica passione da salentina sono i taralli di antoniofiore

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Giada,
      sono felice che tu abbia trovato l’articolo interessante. Lo sgarro, se non ci sono problemi di salute, ci sta. E’quello quotidiano, l’abuso continuo di determinati cibi che non ci sono amici ad essere fonte di squilibrio e nel tempo, di malattie. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico