Spediamo gratis cibi bio e integratori fino al 22 Gennaio! VAI AL NEGOZIO

I 56 nomi più comuni dello zucchero5 min read

Condividi

Da: Authority Nutrition

Gli zuccheri aggiunti sono il peggior ingrediente della dieta moderna.

Ogni giorno in media si consumano circa 15 cucchiaini di zucchero aggiunto, dalle fonti più disparate (1).

La maggior parte di questo zucchero è nascosto nel cibo raffinato, quindi nemmeno ci si accorge di mangiarlo.

Tutto questo zucchero può essere un fattore chiave in diverse malattie più gravi e importanti, incluse le malattie cardiache e il diabete (2, 3).

Gli zuccheri possono avere nomi diversi sulle etichette quindi è molto difficile capire quanto un cibo ne contenga davvero.

In questo articolo trovi una lista di 56 diversi nomi con cui può essere chiamato lo zucchero.

Ma prima, lascia che ti riepiloghi cosa sono gli zuccheri aggiunti e come i diversi tipi influenzano la tua salute.

Cos’è lo zucchero aggiunto?

Durante la produzione, lo zucchero viene aggiunto al cibo per esaltarne il sapore, la consistenza, la durata di vita o altre proprietà.

Lo zucchero aggiunto è di solito un mix di zuccheri semplici come glucosio, fruttosio o saccarosio.

Altri tipi, come il galattosio, il lattosio e il maltosio, sono meno comuni.

Sfortunatamente i produttori di cibo spesso nascondono la quantità totale di zucchero inserendolo con nomi molto diversi nella lista degli ingredienti.

Glucosio o fruttosio – ha importanza?

In breve, sì. Glucosio e fruttosio — anche se è molto comune trovarli insieme – hanno effetti molto diversi sul corpo.

Il glucosio può essere metabolizzato da quasi tutte le cellule nel corpo, mentre il fruttosio è metabolizzato quasi interamente nel fegato (4).

Studi hanno più volte dimostrato i pericolosi effetti di un alto consumo di fruttosio (5, 6, 7).

Tra questi abbiamo resistenza all’insulina, sindrome metabolica, fegato grasso e diabete di tipo 2.

Sebbene sia cruciale evitare gli zuccheri aggiunti, è ancora più importante ridurre l’apporto di zuccheri aggiunti che contengono molto fruttosio.

1. Zucchero / saccarosio

Il saccarosio è il più comune tipo di zucchero.

Spesso chiamato zucchero da tavola, è un tipo di carboidrato che si trova naturalmente in molti frutti e vegetali.

Lo zucchero da tavola è di solito estratto dalla canna da zucchero o dalle barbabietole. E’ fatto per il 50% di glucosio e per il 50% di fruttosio, uniti.

Il saccarosio si trova in molti alimenti come gelati, caramelle, prodotti da forno, biscotti, bibite, succhi di frutta, frutta in scatola, carne processata, cereali per la colazione e ketchup, per dirne alcuni.

2. Sciroppo di mais ad alto contenuto di Fruttosio (HFCS)

Lo sciroppo di mais ad alto contenuto di Fruttosio (High-fructose corn syrup) è molto usato soprattutto negli Stati Uniti.

E’ prodotto dall’amido di mais attraverso un processo industriale e contiene fruttosio e glucosio.

Ci sono tanti diversi tipi di HFCS, che contengono quantità variabili di fruttosio.

Due varietà da tenere d’occhio sono:

  • HFCS 55: Questo è il tipo più comune di HFCS. Contiene il 55% di fruttosio e il 45% di glucosio, il che lo rende simile al saccarosio per composizione.
  • HFCS 90: Questo tipo contiene il 90% di fruttosio.

Lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio si trova in molti alimenti confezionati, soprattutto negli Stati Uniti.

Tra questi abbiamo: bibite a base di soda, pane, biscotti, caramelle, gelati, torte e pasticcini, barrette di cereali e tanti altri.

3. Nettare d’agave

Il nettare d’agave, chiamato anche sciroppo d’agave è un dolcificante molto popolare che si ottiene dalla pianta dell’agave.

E’ conosciuto dai più come un’alternativa sana allo zucchero bianco perché non produce picchi glicemici come le altre varietà di zuccheri.

In realtà il nettare d’agave contiene circa il 70-90% di fruttosio e il 30% di glucosio.

Dati i pericolosi effetti di un consumo eccessivo di fruttosio, il nettare d’agave potrebbe essere peggio del normale zucchero per la salute metabolica.

E’ usato in molti “alimenti naturali” come barrette di frutta secca, yogurt dolcificati e barrette di cereali.

4–37. Altri zuccheri con Glucosio e Fruttosio

La maggior parte degli zuccheri aggiunti contiene entrambi, glucosio e fruttosio.

Ecco alcuni esempi:

4. Zucchero da barbabietola
5. Blackstrap molasses
6. Brown sugar
7. Buttered syrup
8. Succo di canna da zucchero
9. Zucchero di canna
10. Caramello
11. Sciroppo di carruba
12. Castor sugar
13. Zucchero di cocco
14. Zucchero a velo
15. Zucchero di datteri
16. Zucchero Demerara
17. Succo di canna evaporato
18. Florida crystals
19. Succo di frutta
20. Succo di frutta concentrato
21. Golden sugar
22. Golden syrup
23. Zucchero d’uva
24. Miele
25. Icing sugar
26. Invert sugar
27. Sciroppo d’acero
28. Melasse
29. Zucchero di canna Muscovado
30. Zucchero di canna Panela
31. Raw sugar
32. Refiner’s syrup
33. Sorghum syrup
34. Sucanat
35. Treacle sugar
36. Zucchero Turbinado
37. Yellow sugar

38–52. Zuccheri che contengono solo glucosio

Questi dolcificanti contengono glucosio puro o combinato con altri zuccheri diversi dal fruttosio:

38. Malto d’orzo
39. Sciroppo di riso integrale
40. Sciroppo di mais
41. Sciroppo di mais solido
42. Destrina
43. Destrosio
44. Diastatic malt
45. Ethyl maltol
46. Glucosio
47. Glucose solids
48. Lattosio
49. Sciroppo di malto
50. Maltodestrine
51. Maltosio
52. Sciroppo di riso

53–54. Zuccheri che contengono solo fruttosio

Questi due dolcificanti contengono solo fruttosio:
53. Fruttosio cristallino
54. Fruttosio

55–56. Altri tipi di zucchero

Qi sono pochi altri zuccheri aggiunti che non contengono nè fruttosio nè glucosio. Sono meno dolci e meno comuni, ma qualche volta vengono usati come dolcificanti:

55. D-ribosio
56. Galattosio

Non c’è bisogno di evitare lo zucchero naturale

Non c’è motivo di evitare gli zuccheri che sono naturalmente presenti nel cibo.

Frutta, verdure e derivati del latte contengono naturalmente piccole quantità di zuccheri, ma contengono anche fibre, nutrienti e vari composti benefici.

Gli effetti negativi di un alto consumo di zucchero sono dovuti alla quantità massiccia di zuccheri aggiunti delle diete occidentali.

Il modo più efficace di ridurre il tuo apporto di zuccheri è mangiare soprattutto cibo fresco e naturale e non processato o confezionato.

Se decidi di comprare cibo confezionato, fai attenzione all’etichetta e ai diversi nomi con cui si può trovare lo zucchero.

Fonte: Authority Nutrition

Altri articoli sullo zucchero:

http://www.energytraining.it/zucchero/

http://www.energytraining.it/fruttosio/

http://www.energytraining.it/lo-zucchero-crea-dipendenza-inibisce-la-volont/


Condividi

Raffaella Scirpoli

Raffaella Scirpoli è una giovane Naturopata che da più di 3 anni collabora con Francesca nel programma Energy Training.

Ha scoperto il mondo dell’alimentazione naturale solo pochi anni fa, ma è stato “amore a prima vista”.

Seguendo i consigli di Francesca, di cui si considera l’allieva numero uno, ha stravolto le sue abitudini alimentari e si è sentita subito più energica, più consapevole e più sana.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


Conosci il cibo che ti fa sentire “al massimo”
e quello che ti ruba energia e salute?
Fai il Test GRATIS
Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte
  1. ha commentato:

    Cara Raffaella, grazie mille per quest’altro prezioso articolo! Ho una domanda da farti, nell ‘eventualità di qualche acquisto di cibo confezionato, cosa ormai per me quasi impossibile, se questo fosse dolcificato solo con glucosio si potrebbe chiudere un occhio? Grazie e complimenti per il vostro lavoro!

    • ha commentato:

      Ciao Laura,
      meglio evitare. Al massimo prodotti dolcificati con Stevia o xilitolo. Oppure puoi trovare in commercio alcuni tipi di barrette alla frutta che non contengono alcun dolcificante. E’ la frutta secca a dare il sapore dolce. A queste puoi ricorrere ogni tanto. Per il resto cerca di preparare da te i dolcetti e fai a meno dei prodotti confezionati, se non in rare occasioni.
      Un caro saluto

  2. ha commentato:

    Grazie Raffaella ..
    Ormai mangio solo cibo fresco e naturale come da consigli energy t.
    Devo dire che mi sento benissimo e sempre energica .. Nn compro cibo confezionato ..
    Fa eccezione il quark vero ?? ..
    Alimento proteico ottimo !!.. Grazie

    • ha commentato:

      Ciao Roberta,
      benissimo!
      Sì, il quark fa eccezione.
      Un caro saluto

  3. ha commentato:

    Ciao Rafaella per quark si intende il formaggio, o cosa altro, ti saluto Marina

    • ha commentato:

      Ciao Marina,
      sì è un formaggio. Per fare la Crema Budwig si usa il Quark Magro con meno dello 0,2% di grassi.
      Un caro saluto

  4. ha commentato:

    L articolo e interessante visto che sono uno chef di pasticceria e mi interessa sapere co ne lavorare al meglio pure perché preparo dolci anche per bambini . Volevo togliermi un dubbio e chiederti se il Mattiolo va bene e se e migliore del saccarosio

    • ha commentato:

      Ciao Giuseppe,
      il smaltitolo fa parte dei polialcoli come lo xilitolo. Ha basso indice glicemico, 0 calorie e non provoca carie. In dosi eccessive potrebbe dare diarrea o flatulenza, ma per il resto non è male. Diciamo che nell’ordine ci sono: Stevia e Xilitolo e poi gli altri polialcoli come il Maltitolo.
      Un caro saluto

  5. ha commentato:

    Scusa ma e maltitolo

  6. ha commentato:

    Ciao,.. grazie , come sempre articoli veramente interessanti! Prima o poi dovro’ scegliere di cosa occuparmi , dato che piu’ leggo e piu’ so e piu’ mi accorgo di quanto dovrei fare in modo diverso da come siamo abituati a fare! Comunque grazie! Un po’ per volta , un passo alla volta , ci si prova! 🙂

    • ha commentato:

      Ciao Manuela,
      certo. Il segreto e procedere gradualmente, a piccoli passi: introdurre l’acqua calda, eliminare dolci e frutta a fine pasto, sostituire pane e pasta con i cereali integrali in chicchi. Sono piccoli cambiamenti che fanno una grande differenza 🙂
      Buona pratica e un caro saluto

  7. ha commentato:

    Ciao Raffaella,scusa le mie frequenti domande ma credo molto nei vostri metodi.
    Ho appena saputo di avere nello stomaco l’eccessiva presenza di helicobacter pylori,
    esiste un metodo alternativo per debellarlo senza dover ricorrere alla solita cura antibiotica?

    • ha commentato:

      Ciao Salima,
      spesso viene criminalizzato esageratamente. In realtà è sempre naturalmente presente, ma se è presente in modo esagerato porta lo stomaco in uno stato di sofferenza. Se fai uso di antibiotici senza rimuovere le cause, la sofferenza diventerà molto molto più profonda.
      L’ideale è affrontarlo all’interno di una dieta bilanciata, quindi per prima cosa segui assiduamente il Programma per mettere ordine nelle tue abitudini e riequilibrare lo stomaco e la digestione.
      Poi ci sono rimedi che possono aiutare, come l’acido cloridrico (che puoi supplementare in capsule) gli Enzimi sistemici, ed eventualmente, con molta attenzione, alcune goccine di tea tree oil. Anche l’omeopatia può aiutarti, e ogni altro sistema naturale teso a bilanciare e ottimizzare la digestione.
      Un caro saluto

  8. ha commentato:

    Ciao Francesca e Raffaella ho bisogno di un vostro aiuto e di un vostro parere..
    Cosa succede se dopo mesi di sana alimentazione basata sul consumo esclusivo di verdura proteine e grassi saturi in un week end si introducono cibo spazzatura, carboidrati e zuccheri ??..
    Come recuperare , come liberarsi di tutto quel “veleno” per ritornare alle sane abitudini ??..
    È il caso di introdurre la pratica del digiuno per un paio di giorni??..
    Grazie

    • ha commentato:

      Ciao Roberta,
      puoi fare una sola giornata di 6 mele + 6 cucchiaini di olio di cocco e acqua calda e poi 3 giorni davvero molto molto precisi, con tutti i principi energy, senza alcuno “sgarro”, e come d’incanto l’effetto del cibo spazzatura sparirà 🙂
      Un caro saluto

  9. ha commentato:

    Grazie Raffaella ..
    Dunque 1 gg di solo mele e olio di cocco..
    A seguire 3 gg da programma e.t.
    e riprendere le sane abitudini .. colazione ( frutto-superfoods-olio di cocco), pranzo e cena (verdure cotte-proteine-grassi).
    Io in questi gg successivi al wend (X 3 giorni) ho fatto colazione con soli superfoods e semi di chia o di canapa – acqua calda – pranzo con tisana e cena con verdure cotte proteine e olio di cocco..ho pensato di dover eliminare del tutto gli zuccheri ..!!
    Le mele vanno ovviamente riscaldate ??..
    Grazie 1000

    • ha commentato:

      Sì, nel caso di costituzione fredda devi sempre scaldarle un po’.

  10. ha commentato:

    Bravissima e preparata come dovrei esserlo anche io mo piacciono molto i tuoi articoli sono uno chef ed è una lotta continua contro queste multinazionali
    Oo cucino quasi come mia nonna e ne vado fiero nonostante ho studiato tanto anche x produrre prodotti di livello industriale ma sono contro un saluto Massimo continua così grazie

    • ha commentato:

      Ciao Massimo,
      benvenuto sul blog e grazie da parte mia e di Francesca!
      Un caro saluto

  11. ha commentato:

    Ciao non mangio zucchero e non aggiungo sale in qualsiasi pietanza da circa 10 anni.
    Da circa due anni ho smesso di mangiar pure la carne…
    La cosa strana che prima di chiudere con questi alimenti (zucchero, sale, e carne) ne avevo la necessita ‘ di consumarne una infinita ogni giorno, quasi come un drogato… Adesso che ho smesso non ne sento completamente l’esigenza, ne di sale, ne di zucchero, e ne di carne…
    ONO PROPRIO DELLE DROGHE , E VERO…..

    • ha commentato:

      Ciao Andrea,
      benvenuto sul blog! Concordo pienamente con te sul fatto che lo zucchero sia una vera droga perché crea un effettiva dipendenza. Lo sono un po’ meno sulla carne che invece è fondamentale per il nostro organismo, perchè contiene tra le altre cose, collagene e vitamina B12 ed eliminarla completamente potrebbe esporti a carenze nutrizionali. Assicurati di consumare almeno proteine animali come uova, formaggi da latte crudo, pochi, pochi legumi e del pesce. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico