Energy Training diventerà The SAUTÓN Approach Scopri di più

Nel tuo sangue, il segreto di capelli sani, forti e splendenti9 min read

Condividi

Condividi


Quello di avere capelli folti, lucenti e forti, è un desiderio che accomuna uomini e donne e può trasformarsi in problema quando siamo alle prese con una caduta eccessiva che può portare ad un diradamento nelle donne e alla calvizie negli uomini.

In questo articolo ci occuperemo di come mantenere in salute i nostri capelli attraverso l’alimentazione: quali sono i cibi migliori, quali li danneggiano e quali derivati da piante e rimedi naturali possono darci un valido aiuto.

Come crescono i capelli?

In testa, da adulti, abbiamo in media tra 100.000 e 150.000 capelli e ne perdiamo circa 50-100 ogni giorno.

Possono sembrare molti, in realtà è completamente normale.

Possiamo brevemente riassumere il ciclo di vita del capello in tre fasi:

  • anagen: è la crescita attiva che dura da due a sei anni
  • catagen: sospensione della crescita per due, tre settimane
  • telogen: fase di riposo in cui il capello cade; dura circa due o tre mesi

Terminata la fase di riposo, il capello viene eliminato, uno nuovo lo sostituisce e il ciclo di crescita ricomincia. Noi non ci rendiamo conto di questo continuo processo perché non coinvolge ogni singolo capello contemporaneamente, ma in modo alternato.

Fino a che la ricrescita e la perdita dei capelli sono in perfetto equilibrio, non vi è alcun un problema.

I capelli specchio del nostro sangue

La salute dei capelli è lo specchio della qualità e salute del nostro sangue, di quanti minerali contiene e di come riesce a trasportarli.

Rivela se il sangue è ben pulito e quindi se il fegato riesce a depurarlo e ripulirlo ogni notte.

Inoltre la salute e soprattutto la forza dei nostri capelli, come quella dei denti, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, è connessa alla forza dei reni e delle nostre riserve di energia vitale: più queste sono integre e ricche, più i capelli, denti e unghie, saranno in salute.

Infine la salute dei capelli è influenzata dal nostro stile di vita: stress prolungato o eventi traumatici come perdita a seguito di un lutto o di un abbandono, ne favoriscono il diradamento.

Allattamento, parto e menopausa, nelle donne, sono gli altri momenti della vita in cui i capelli cadono in maniera più cospicua.

Un fenomeno temporaneo legato alla fluttuazione ormonale.

Di che cosa sono fatti i capelli?

I capelli sono fatti di oligoelementi, grassi, acqua, ma per la maggior parte sono composti da proteine, con una percentuale che può variare da un minimo del 60% ad un massimo del 95%.

La proteina principale è la cheratina che viene prodotta dai follicoli piliferi ed è composta a sua volta dagli amminoacidi essenziali lisina e cistina, un amminoacido quest’ultimo ricco di zolfo.

Capelli e alimentazione

È chiaro allora come la salute dei tuoi capelli passi in modo inevitabile, attraverso una alimentazione sana ed equilibrata.

Come abbiamo visto, ciò che causa i più comuni problemi legati ai capelli è spesso un problema di:

  • carenza di nutrienti
  • eccesso di tossine
  • periodo di forte stress
  • fluttuazioni ormonali

Se i tuoi capelli sono secchi, sfibrati, tendi a perderne più del dovuto, hanno un colorito spento o sono diventati grigi prematuramente, non puoi non iniziare a prendertene cura se non partendo dalla tua routine alimentare.

Alimenti che mettono a rischio la salute dei capelli

Vedremo ora in generale e poi più in particolare, quali sono gli alimenti e le abitudini che hanno un effetto negativo sullo stato dei tuoi capelli:

  • caffè
  • vino
  • cioccolato
  • carenza di proteine animali
  • eccesso di zuccheri e carboidrati
  • glutine

Capelli che tendono a diradarsi

Ci sono cibi dalla natura molto caldi o amari (caffè, cacao, vino rosso) che hanno un effetto termico riscaldante sulla nostra digestione e creano una condizione di carenza di fluidi che provoca la caduta dei capelli.

Troppa caffeina può causare disidratazione, squilibrio ormonale e un aumento de DHT (diidrotestosterone), un derivato del testosterone, responsabile dell’atrofia dei follicoli piliferi.

Il diradamento dei capelli è inoltre uno dei disturbi innescati da un’intolleranza al glutine, intolleranza responsabile anche dell’Alopecia Areata.

Una dieta ideale allora consiste nel fornire liquidi, grassi e minerali, volta a spegnere l’eccesso di calore nel fuoco digestivo e l’infiammazione.

Capelli secchi, opachi e che si spezzano facilmente

Questa problematica denota una mancanza di proteine in generale o comunque di proteine di buona qualità, soprattutto carne.

Questo ci fa sentire spesso stanchi, affamati con forte desiderio di dolci e cioccolata e una sensazione di gonfiore.

I capelli sono secchi, stopposi, opachi e si spezzano facilmente.

Anche le unghie si sfaldano e iniziamo a sentire ossa e articolazioni doloranti.

Il fastidioso problema della forfora

La forfora si manifesta quando nella nostra dieta vi è un eccesso di carboidrati e zuccheri, alimenti che depauperano il nostro organismo di fondamentali nutrienti.

Gli zuccheri sono ladri di minerali, portano alla decalcificazione delle ossa e dei denti, producono un eccesso di tossine e uno squilibrio ormonale che sfocia anche nella produzione di forfora.

Eventi trigger stressano anche i capelli

Lo stress o meglio, lo shock post traumatico a seguito di un evento fisico o emotivo, può cambiare la biochimica del follicolo pilifero e causare la perdita di capelli temporanea.

Questa può durare anche per mesi dopo l’evento che ha colpito l’organismo.

Un lutto in famiglia, un intervento chirurgico, una perdita di peso eccessiva e veloce, portano ad un innalzamento tempestivo degli ormoni dello stress che favoriscono l’infiammazione.

Se il problema sono gli ormoni

Anche il parto, la fase dell’allattamento, la menopausa, tutte situazioni in cui vi è una fluttuazione di ormoni in atto, possono essere causa del diradamento dei capelli, seppure temporaneo.

Se sei una donna ed hai un problema di questo genere, gli esperti consigliano di effettuare controlli sul funzionamento della tiroide ed escludere eventuali squilibri ormonali.

Alimenti che migliorano la salute dei capelli

Un’alimentazione equilibrata è un’ottima alleata di capelli sani e forti.

Le proteine, vere amiche dei capelli

Le proteine sono i costruttori dei nostri tessuti e vengono usate sia a livello strutturale che funzionale: servono a produrre nuovi tessuti e sono usate per produrre energia, sono fondamentali nella composizione di anticorpi, ormoni, emoglobina, enzimi, neurotrasmettitori.

Servono per accrescere e riparare pelle, unghie, denti, tendini, legamenti, muscoli e non da ultimo, i capelli.

Le proteine che danno volume ai capelli

Lisina e cistina si trovano soprattutto nella carne e nel pesce. Nella dieta non dovrebbero dunque mancare salmone, carne di manzo allevato ad erba e ricca di ferro, cavoli, lenticchie, spinaci, e verdura a foglia verde scuro.

Il follicolo pilifero e la radice sono nutriti da un apporto di sangue ricco di sostanze nutritive.

Se si ha una carenza di ferro, allora il follicolo diventa privo di nutrienti e questo influenza negativamente il normale ciclo di crescita dei capelli e può portare a un’eccessiva perdita e al diradamento.

Gli antiossidanti stimolano la crescita e rinforzano i capelli: contengono preziosi antiossidanti la verdura a foglia verde.

I grassi sani mantengono i capelli ben idratati, prevengono la secchezza e la caduta.

Ne sono un esempio, il salmone, lo sgombro, le aringhe (tutti pesci ricchi di acidi grassi antinfiammatori Omega-3), il ghi e l’olio di cocco.

Gli alimenti ricchi di minerali rinsaldano le radici: ne sono un esempio il cacao, la frutta secca con guscio (mandorle, anacardi, noci), ricchi di magnesio, zinco, ferro,

Il brodo di ossa è ricco di proteine, collagene, gelatina, glucosamina, condroitina e minerali chiave, spesso assenti dalla dieta media, tutti nutrienti che sono vitali per la salute ottimale dei capelli.

L’acqua li aiuta a mantenere setosi e morbidi; se bevuta calda, rinforza i reni, custodi dell’energia vitale e specchio della salute dei nostri capelli, unghie e denti.

Prodotti per la cura dei capelli

Infine vanno verificati anche i prodotti da impiegare direttamente sui capelli.

Gli shampoo e le tinture devono essere il più possibile naturali, per non sottoporli a trattamenti troppo aggressivi che li sfibrano e indeboliscono.

Capelli e olio di cocco

Un ottimo rimedio per idratare, districare, stimolare la crescita ed eliminare la forfora, è l’olio di cocco.

Gli acidi grassi a catena media che contiene, permettono all’olio di penetrare nei follicoli dei capelli più velocemente e più profondamente rispetto ad altri tipi di olio comunemente usati.

Grazie al suo basso peso molecolare e alla catena lineare diritta, è infatti in grado di penetrare all’interno del fusto del capello.

Inoltre l’olio di cocco è idrofobo, cioè respinge l’acqua e previene l’effetto crespo in caso di umidità.

Tutte caratteristiche assenti negli altri tipi di oli vegetali.

I migliori risultati si ottengono usandolo come prelavaggio, applicandolo direttamente sul cuoio capelluto o miscelato a piante ayurvediche ridotte in polveri, per circa mezz’ora.

Gli acidi grassi essenziali, le vitamine e i minerali contenuti nell’olio di cocco aiutano i capelli a diventare più spessi e a crescere più velocemente.

Questo olio salutare nutre anche il cuoio capelluto e rimuove l’accumulo di sebo dai follicoli piliferi.

Capelli in salute con l’Ayurveda

Con l’olio di cocco e le erbe ayurvediche si possono preparare delle maschere molto nutrienti, rinforzanti e sgrassanti da applicare sui capelli.

Ottime come antiforfora, antiprurito e purificanti del cuoio capelluto, la polvere di amla, di neem e di brahmi, si possono applicare singolarmente o mescolate all’olio per potenziare l’effetto rinvigorente sul capello e sulle radici.

Quali rimedi?

Minerali e vitamine sono fondamentali per la sintesi della cheratina.

In caso di una dieta povera di nutrienti, squilibrata o nei regimi alimentari vegani e vegetariani, è utile ricorrere ad integratori specifici.

Vitamine utili per capelli

Anche in questo caso, come per la pelle, le vitamine sono fondamentali per mantenere in salute capelli, unghie e denti, in particolare:

  • le vitamine A, C ed E sono ottimi antiossidanti che aiutano la ricrescita dei capelli mantenendoli ben idratati, una loro carenza comporta capelli spenti, secchi e con forfora; tuorlo d’uovo, verdura a foglia verde, bacche di goji, amla, ashwagandha, baobab, sono tutte fonti naturali di vitamine.
  • le vitamine del gruppo B (soprattutto B6) che ossigenano i follicoli e senza le quali assisteremmo ad un diradamento e indebolimento dei capelli

Minerali da integrare in caso di carenza nutrizionale

Diversi sono i minerali da supplementare per la salute dei capelli:

  • selenio
  • zinco
  • silicio
  • iodo

Utile integrare le alghe come la spirulina e la chlorella, naturalmente ricche di minerali.

Se si soffre di patologie legate alla tiroide o di natura autoimmuni, vanno assunte con molta cautela in quanto le alghe vanno a stimolare il sistema immunitario che, in chi accusa queste patologie, è già sovra stimolato.

In conclusione

Abbiamo visto come, se vuoi prevenire l’eccessiva caduta e un diradamento dei capelli, mantenerli in ottima salute, garantendo loro brillantezza e forza a lungo, sia necessario che tu:

  • parta da un’alimentazione equilibrata
  • garantisca alla tua dieta un apporto di vitamine, minerali, proteine e grassi

Nel Metodo Energy Training ti aiutiamo inoltre a fare in modo che tutti i nutrienti vengano davvero assorbiti, a tenere sotto controllo l’infiammazione e a dare forza ai reni, specchio della salute dei tuoi capelli.


Rimedi e prodotti citati nell’articolo che trovi in vendita nel nostro shop:


Fonti:

Istituto Svizzero Dermes

Draxe.com


Condividi

Avatar

Maria Pia Festini

Amante dei libri e della scrittura, mamma e assistente scolastica, nel 2013 si iscrive al programma di Energy Training, dal quale ne esce trasformata nel fisico e nella mente. Si lascia alle spalle 10 chili, il tormento quotidiano di cucinare solo per dovere e un rapporto conflittuale con il cibo che la segue sin da piccola. Decide così di diventare "Energy Trainer", affiancando Francesca nelle consulenze e firmando articoli per il blog.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte
  1. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Maria Pia,
    non mi è chiaro, il cioccolato è da evitare per l’effetto riscaldante e poi più avanti si consiglia invece il cacao rimineralizzante per le radici.
    Grazie Emilia

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Emilia,
      il cioccolato è riscaldante se consumato in eccesso, quotidianamente e soprattutto se industriale e da cacao tostato. Se invece viene consumato con parsimonia, scegliendo cacao crudo e consumandolo senza cuocerlo, allora i minerali che contiene, in modo particolare il magnesio, può contribuire a rimineralizzare l’organismo e di conseguenza anche le radici dei capelli. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico