Torta di mele ed uvetta

Condividi

  • Reset
  • Bambini
  • Vegetariani

Questa ricetta è adatta anche al Reset ai Bambini ai Vegetariani

Ingredienti:

Preparazione:

1. monta a neve gli albumi con un pizzico di sale

2. sbuccia e taglia le mele con un affettatrice così da avere un taglio molto sottile e regolare e irrorale con il succo di limone

3. in una ciotola mescola tutte le polveri, aggiungi il latte, il ghi e l’uvetta; aggiungi poi gli albumi montati a neve incorporandoli delicatamente con un movimento dal basso verso l’alto così da non smontare il composto

4. infine aggiungi le mele mescolando sempre delicatamente dal basso verso l’alto

5. inforna in una tortiera da 22 cm. di diametro a 180 gradi per 40/45 minuti; lascia raffreddare e servi dopo aver spolverizzato la superficie con del cocco rapé


Prodotti per questa ricetta:


Condividi

Norina Panaccio

La vocazione di Norina è coniugare salute e gusto, con ricette Energy bilanciate e nutrienti che delizino il palato di tutti, grandi e piccoli, curiosi e scettici. Per lei non è solo una passione decennale, ma una necessità di mamma con due bimbi piccoli molto esigenti. Ama aprire casa ad amici e parenti, per cene e feste in stile Energy. Ora è felicissima di aprirla a tutti, condividendo qui sul blog le sue gustose creazioni.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


Conosci il cibo che ti fa sentire “al massimo”
e quello che ti ruba energia e salute?
Fai il Test GRATIS
Se l’articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter
per ricevere GRATIS una “rassegna” settimanale
dei nuovi articoli, risorse utili e sorprese!

137.936 persone già iscritte
  1. ha commentato:
    -

    Cara Francesca vorrei sapere xché usi solo l albume x le torte e cosa ci faccio con tutti quei tuorli?il ghi l ho usato solo una voltaa era troppo pesante da digerire e non l ho più usato anzi si è inrancidito e l ho buttato.lo x ilitolo è troppo costoso x fare i dolci è più sano e meno dolce?

    • ha commentato
      -

      Ciao Isabella,
      nelle ricette usiamo solo l’albume perché il tuorlo cotto è molto indigesto e sovraccarica troppo il fegato. Puoi usare i tuorli avanzati in vari modi: puoi consumarne due al mattino per fare un frullato proteico con l’aggiunta di latte di cocco o di mandorle caldo, della cannella e un cucchiaino di olio di cocco. Puoi sbatterli con la frusta, aggiungervi della curcuma, del sale alle erbe e creare una spuma da consumare sempre al mattino affiancati ad una porzione di verdure cotte. Se non riesci a digerire il ghi, è un possibile segno di un fegato un po’ congestionato ed il ghi è un vero toccasana in quel caso, occorre solo un approccio per gradi.Infine usiamo lo xilitolo perché è molto più salutare ed equilibrato del normale zucchero bianco. Un caro saluto

    • ha commentato:
      -

      Per i tuorli, li puoi usare per fare una maionese aggiungendo semplicemente limone (o aceto di mele, o di cocco) e olio EVO, o olio di avocado oppure olio MCT (o un mix di questo e uno dei primi due); per lo xilitolo, lo puoi sostituire con la stevia (non è economica, ma ne basta pochissima, e leggendo gli ingredienti la puoi trovare in blend con eritritolo che è pur essendo anch’esso della famiglia dei polialcoli è più delicato sull’intestino dato che viene smaltito dopo il tenue e processato per via renale, mentre lo xilitolo può creare -come sorbitolo/mannitolo/maltitolo- gonfiore, effetti lassativi etc. avendo azione osmotica nel colon; inoltre lo xylitolo ha un indice glicemico più elevato); per il ghi, prova a iniziare per gradi e a crudo, prima di passare a utilizzarlo in cottura: la regge benissimo, anzi, è il grasso migliore per alte temperature per la sua stabilità, ma chi è particolarmente delicato (magari non solo per il fegato, ma anche sul pancreas e/o per la cistifellea) può restarne appesantito; crudo ha tutti i benefici senza il senso di pesantezza (ovviamente in dosaggi ragionevoli).

      • ha commentato
        -

        Ciao Roberta,

        grazie per le tue precisazioni.

        Un cordiale saluto.

  2. ha commentato:
    -

    Buongiorno,ho fatto la torta buonissima!ho un problema e per due mesi devo evitare i grassi(anche quelli buoni)ho sostituito la farina di mandorle e di cocco con la farina di avena integrale vorrei provare a togliere il ghe !!!dici che é possibile? Grazie e complimenti

    • ha commentato
      -

      Ciao Emanuela,
      certo è possibile. Prova e facci sapere se il risultato ti ha soddisfatta. Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico