Yogurt di cocco1 min read

yogurt di cocco

Condividi

  • Restart
  • Bambini
  • Vegetariani
  • Vegani

Questa ricetta è adatta anche al Restart ai Bambini ai Vegetariani ai Vegani


Ingredienti
  • 800 ml di latte di cocco
  • 1 C. di Agar Agar in polvere
  • 1 c. di starter per yogurt in polvere
Accessori
  • Termometro per alimenti fac.
  • Yogurtiera
Preparazione

1. Scalda il latte di cocco senza farlo bollire

2. Mescolai l’Agar Agar con 3-4 cucchiai di latte di cocco caldo in una ciotolina

3. Versa mescolando l’Agar Agar al resto del latte vegetale

4. Lascia sul fuoco per 30 secondi continuando a mescolare

5. Togli dal fuoco e lascia intiepidire

6. Se hai un termometro controlla che il latte sia ad una temperatura di 38°/43°

7. Aggiungi mescolando lo starter per yogurt

8. Trasferisci in una yogurtiera e lascia fermentare il latte per 12/24 ore

9. Più lo lasci fermentare più lo yogurt sarà acido

10. Trasferisci lo yogurt in frigorifero e mescola bene

11. Conservalo al massimo per 5 gg


Prodotti per questa ricetta


Condividi

Avatar

Sonia Vecchiato

Mentre ricerca uno stile di vita che porti energia nel corpo e nello spirito, Sonia approda in Energy Training e, sotto la sapiente guida di Devi Francesca, approfondisce le conoscenze sul benessere e sull'alimentazione e le applica su di sé ottenendo dei risultati evidenti.
Sperimentatrice di ricette, organizzatrice di party, pic-nic e veloci spuntini, dispensa idee per prendersi cura del proprio corpo abbinando con attenzione ingredienti e sapori.
Attualmente Energy-Tutor, al servizio di chi desidera ritrovare vitalità, salute e benessere.

Consulta le fonti e gli studi principali a cui facciamo riferimento

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Unisciti a 170.000 iscritti e ricevi guide,
ricette e consigli esclusivi:

  1. Avatar
    ha commentato:

    Molto interessante. Lo proverò oggi stesso

    • Avatar
      ha commentato:

      Grazie Giuseppina! Buon lavoro

  2. Avatar
    ha commentato:

    Cosa è lo starter per yogurt?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Giuseppe, lo starter per yoghurt è una polvere a base di fermenti lattici selezionati che trovi nei negozi bio e ti permette di realizzare degli ottimi yogurt vegetali. Un saluto grande

  3. Avatar
    ha commentato:

    Ciao Maria, ti espongo gli ultimi dubbi:
    -come faccio a sapere quando il latte è abbastanza caldo senza arrivare all’ebollizione?
    -Sia per questo che per il latte di mandorla, prima di entrare nella yogurtiera, quale sarebbe la temperatura ideale?
    -non avendo una yogurtiera posso usare delle alternative?
    -non ho capito se dopo la fermentazione và fatto riposare in frigo per forza, oppure posso già consumarlo
    -per raggiungere la mia dose giornaliera di burro di ghi e cocco posso metterne 2 cucchiaini in una porzione?
    -infine ne approfitto per chiarire un dubbio che mi porto da tempo: Cosa ne pensa Francesca del microonde come metodo di cottura/riscaldamento? Perchè ormai lo utilizzo largamente in cucina e non vorrei che in qualche modo interferisse con le proprietà del cibo.
    Grazie ancora per la tua disponibilità

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao cara Maria,
      per vedere quando il latte è caldo, fai attenzione al pentolino sul fuoco e quando inizia a fare le bollicine lo spegni. In alternativa, se ti accorgi che sta bollendo, spegni il fuoco ed attendi qualche minuto prima di stemperare l ‘agar agar.
      La temperatura ideale prima di entrare nella yoghurtiera sarebbe non più di 43 gradi, come indicato nella ricetta.
      Se non possiedi una yoghurtiera puoi provare a mettere il tutto in un thermos, per mantenere comunque il calore. Il risultato sarà comunque meno denso.
      Dopo la fermentazione lo si puó bere, il frigo lo addensa un pó. Se ne avanzi ricordati di riporlo in frigorifero.
      Puoi accompagnare lo yoghurt con dei crackers energy su cui puoi spalmare il ghi o l’olio di cocco, oppure aggiungi della granola o della frutta cotta mescolata al tuo olio.
      Per quanto riguarda il microonde, fa male e danneggia il cibo: ti consiglio di leggere il nostro articolo nel blog: http://www.energytraining.it/forno-a-microonde/

  4. Avatar
    ha commentato:

    Ah non ho aggiunto: come mai in questa ricetta non ci sono dolcificanti?

    • Avatar
      ha commentato:

      Cara Maria, puoi dolcificare tu quando lo yoghurt é pronto, con la vasta gamma di dolcificanti a basso impatto glicemico che trovi anche nel nostro e-commerce energyfoods. Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Ciao Sonia, sei gentilissima. Per una questione di comodità potrei dolcificarlo direttamente in pentola, quando è caldo prima della fermentazione in yogurtiera?
        Infine avendo acquistato il latte di cocco in polvere dal sito, quanti grammi ne dovrei usare per fare 800ml?
        Per quanto riguarda il microonde… che colpo leggere tutte quelle cose negative.. avresti anche un articolo sui metodi di cottura alternativi?
        Un abbraccio

        • Avatar
          ha commentato:

          Carissima Maria, grazie per la tua attenzione e la tua importantissima curiosità, utile a tanti. Per quanto riguarda il dolcificante, è meglio prevederlo dopo per non interferire con la fermentazione. Per fare il latte di cocco, utilizza 1 cucchiaio di latte di cocco in polvere ogni 70ml di acqua. Se ti serve più denso per alcune preparazioni, aggiungine di più.
          Per i metodi di cottura alternativi, in energytraining utilizziamo la cottura a vapore, la cottura stufata, saltata, la cottura scottata e la cottura al forno. Per esempio trovi un video molto chiaro di Devi Francesca Forcella a questo link: http://www.energytraining.it/cuocere-le-verdure/
          Spero ti possa essere di ispirazione. Un caro saluto!

  5. Avatar
    ha commentato:

    Ciao usandola yogurtiera , si mette a fermentare con la yogurtiera spenta o accesa 8/10 ore
    come si fa per lo yogurt normale ? Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Fabi,
      la preparazione è esattamente uguale a quella di un normale yogurt.Un caro saluto

  6. Avatar
    ha commentato:

    Bellissima ricetta anche xche a comprarlo lo yogurt di cocco costicchia, solo che nn si capisce 1 c a cosa corrisponda… cucchiaino… cucchiaio… centigrammo…

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Silvia,

      benvenuta sul blog.
      Nell’indicazione delle dosi, c. minuscolo corrisponde a cucchiaino mentre C. maiuscolo corrisponde a cucchiaio.

      Un caro saluto.

  7. Avatar
    ha commentato:

    in pratica sarebbero 200gr di polvere di latte di cocco in 800ml di acqua?
    un caro saluto

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Maria Maddalena,
      puoi regolarti aggiungendo un cucchiaio di polvere di cocco ogni 70 ml di acqua. Un caro saluto

  8. Avatar
    ha commentato:

    Buongiorno, una curiosità: nella lista di Francesca degli alimenti NON consentiti durante la dieta SCD, è presente l’agar agar, che però viene usato in questa ricetta adatta alla dieta SCD. Come mai?
    Un caro saluto

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Mary,
      in effetti l’agar agar è sconsigliato in chi segue la SCD e provvederemo a rettificare. In ogni caso puoi testare su di te l’alimento e vedere se è ben tollerato o meno. Gli alimenti presenti nella lista possono essere tollerati da alcuni sì e da altri no, dipende sempre dalla sensibilità del proprio intestino e da quanto è infiammato o se è già in via di guarigione. Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        Grazie della risposta 🙂 da provare allora! Un saluto a voi tutti

  9. Avatar
    ha commentato:

    Buonasera,

    Ho provato per due volte la ricetta ma non viene proprio, eppure ho seguito alla lettera…

    Qualche suggerimento?

    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Simone,
      prova ad aggiungere più agar agar e più polvere di latte di cocco. Facci sapere. Un saluto

  10. Avatar
    ha commentato:

    BUONASERA, io vorrei usare lo yogurt di cocco che trovo al negozio bio per la colazione . va bene? va bene per il reset…grazie paola

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Paola,
      durante il Reset, meglio evitare latticini. Se proprio vuoi, preferisci una formaggetta di capra alla quale aggiungi una piccola porzione di verdura cotta in modo leggero o del parmigiano reggiano 36 mesi. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico