Come l’aloe vera promuove la salute del sangue e del sistema immunitario5 min read

Aloe vera

Condividi


L’aloe vera è una delle piante curative più conosciute nel mondo del naturale.

Questa incredibile pianta medicinale è ricca di nutrimento e benefici. Appartiene alla famiglia delle Liliacee, come aglio e cipolla, e diverse parti della pianta sono usate a scopi diversi, per applicazioni sia interne che esterne.

Contenuto dell’aloe vera

L’aloe vera contiene più di 200 composti attivi, incluse vitamine, minerali, amminoacidi, enzimi, polisaccaridi e acidi grassi. Al’interno della foglia dell’aloe c’è una sostanza gelatinosa fatta per il 99% di acqua. Per più di 5000 anni gli uomini l’hanno usata a scopo terapeutico.

Ecco un elenco di ben 12 benefici di questa pianta:

L’aloe vera è ricca di vitamine e minerali

L’aloe vera contiene diverse vitamine, tra cui A, C, E, acido folico, colina B1, B2, B3 (niacina), B6. L’Aloe Vera è una delle poche piante che contengono B12.

Tra i minerali presenti nell’aloe vera troviamo: calcio, magnesio, zinco, cromo, selenio, sodio, ferro, potassio, rame, manganese.

L’aloe vera è ricca di amminoacidi e acidi grassi

Gli amminoacidi sono i mattoni delle proteine. Circa 22 amminoacidi sono necessari per il corpo umano e 8 di questi sono essenziali. Nell’aloe vera sono presenti quasi tutti. Inoltre l’aloe contiene una quantità significativa di acidi grassi. Contiene 3 steroli vegetali: colesterolo HCL (che riduce i grassi nel sangue), campesterolo e sitosterolo beta. Tutti e 3 sono utili nel ridurre i sintomi di allergie e indigestione acida.

L’aloe vera è adattogena

L’aloe vera è conosciuta e apprezzata per le sue qualità adattogene. Un adattogeno è una sostanza che migliora la naturale capacità del corpo di adattarsi ai cambiamenti esterni e resistere alle malattie. L’aloe vera è in grado di portare equilibrio in tutto il corpo, stimolando le difese e i meccanismi di adattamento del corpo. Questo significa che aiuta anche ad affrontare meglio lo stress (fisico, emozionale e ambientale).

L’aloe vera migliora la digestione

Una digestione debole è collegata a tanti disagi. Non a caso nel questionario approfondito di Energy Training, la prima sezione di domande è dedicata al testare la tua digestione. Un funzionamento efficiente del tratto digestivo è un elemento chiave per la salute. L’aloe vera non fa miracoli senza un’alimentazione corretta e adatta a te, ma è in grado di pulire e lenire il tratto digestivo e migliorare la digestione. A questo proposito, essendo adattogena, l’aloe vera può essere utile sia in caso di costipazione che di diarrea, migliorando l’eliminazione in entrambi i casi.

E’ un ottimo rimedio per chi ha la sindrome da colon irritabile o reflusso acido. Aiuta a ridurre la quantità di batteri cattivi e mantiene in salute la flora batterica intestinale. E’ anche un vermifugo, e questo significa che si sbarazza dei vermi intestinali.

L’aloe vera è disintossicante

L’aloe vera è gelatinosa, come le alghe e i semi di chia. Il principale beneficio del consumo di piante gelatinose è che questo gel si muove nell’intestino assorbendo tossine lungo la strada e aiutando ad eliminarle attraverso il colon. Questo aiuta l’eliminazione degli scarti e aiuta a disintossicare.

L’aloe vera alcalinizza il corpo

Le malattie non si presentano in un ambiente alcalino. La maggior parte delle persone vivono e si nutrono prevalentemente di cibi acidificanti. Anche per la salute vale la regola 80/20, l’80% dei cibi deve essere alcalino, il 20% acido. L’aloe vera è alcalinizzante e aiuta a mantenere in equilibrio l’acidità.

Salute cardiovascolare

Non sono stati condotti molti studi sugli effetti dell’aloe vera sulla salute cardiovascolare, ma alcune ricerche hanno evidenziato che quando un estratto del gel di aloe vera veniva iniettato nel torrente sanguigno umano, moltiplicava il trasporto di ossigeno e la diffusione dei globuli rossi.

In altre parole, se siamo di fronte a una emorragia, iniettare una piccola quantità di questo estratto di aloe vera può essere utile per rimettere sangue in circolo.

Questo significa che, soprattutto se hai un problema cardiovascolare, assumere aloe vera aumenta la capacità di trasportare ossigeno e di diffonderlo negli organi che ne hanno bisogno.

In ogni caso attendiamo ulteriori studi su questo punto.

L’aloe rende più efficiente il sistema immunitario

I polisaccaridi presenti nell’aloe vera stimolano i macrofagi, le sostanze che combattono contro i virus. L’aloe è un potenziatore dell’immunità grazie al suo livello di antiossidanti, e aiuta a combattere i radicali liberi, responsabili del processo di invecchiamento. (I radicali liberi sono un prodotto della vita stessa, un processo naturale, ma con uno stile di vita insano ne produciamo troppi). L’aloe è anche un antipiretico, quindi riduce o previene la febbre.

L’aloe vera è ottima per la pelle

Date le sue note proprietà curative per la pelle, l’aloe è uno dei composti più usati nei cosmetici. E’ ottima in caso di bruciature, irritazioni e anche punture di insetto. E’ un anti prurito, idrata, ringiovanisce la pelle e ne aumenta l’elasticità. E’ emolliente e lenisce, ossigena le cellule della pelle e le rinforza.

L’aloe vera è disinfettante, antibiotica, antimicrobica, germicida, antibatterica, antisettica, antifungina e antivirale

Ingredienti attivi come zolfo, acido salicilico e fenoli prevengono il presentarsi di problemi derivati dall’attacco dei microrganismi, eliminando infezioni interne ed esterne.

L’aloe vera riduce le infiammazioni

L’aloe vera contiene 12 sostanze, incluso il B-sisterolo, che possono aiutare a rallentare o inibire i processi infiammatori. Questo la rende utile per migliorare la flessibilità in caso di dolori articolari.

Perdita di peso – un “effetto collaterale”

Come effetto del miglioramento della digestione e della disintossicazione abbiamo la perdita di peso, perché quando cominci a migliorare la digestione ed elimini con più efficienza, questo ti libera dalle tossine e ti dona più energia.

Precauzioni nell’uso dell’aloe vera

L’aloe vera è una pianta medicinale, quindi va usata con attenzione. Solo perché fa bene non significa che bisogna abusarne. Un uso prolungato può portare a una perdita di elettroliti, soprattutto potassio.

Va evitato l’uso interno in gravidanza, durante il ciclo, se hai emorroidi, problemi al fegato e alla cistifellea.

Uso dell’aloe vera

Il modo migliore di usare l’aloe vera è quando è fresca. Non è necessario usarla su base quotidiana, ma solo per fare un trattamento a scopo “medicinale” ogni tanto, per una settimana.

Il modo migliore è usare un cucchiaio di gel di aloe vera in frullati e centrifugati.

Sebbene in Energy Training non facciamo un grande uso dell’aloe vera, ho pensato di fare cosa gradita parlando di questa pianta e dei suoi benefici. Spero che sia così!

Fonti: Natural NewsHappyanddraw


Condividi

Avatar

Raffaella Scirpoli

Raffaella Scirpoli è una giovane Naturopata che da più di 3 anni collabora con Francesca nel programma Energy Training.

Ha scoperto il mondo dell’alimentazione naturale solo pochi anni fa, ma è stato “amore a prima vista”.

Seguendo i consigli di Francesca, di cui si considera l’allieva numero uno, ha stravolto le sue abitudini alimentari e si è sentita subito più energica, più consapevole e più sana.

Consulta le fonti e gli studi principali a cui facciamo riferimento

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Unisciti a 170.000 iscritti e ricevi guide,
ricette e consigli esclusivi:

  1. Avatar
    ha commentato:

    perchè non va usata se se hai emorroidi, problemi al fegato e alla cistifellea.?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Simone,

      ci sono diversi motivi. Per quanto sia adattogena, l’aloe è comunque lassativa e in alcuni casi può dare diarrea e causare gravi perdite di liquidi e disidratazione, quindi può peggiorare il problema delle emorroidi. Inoltre alcuni prodotti a base di aloe non contengono solo il gel, ma, essendo realizzati a partire dall’intera foglia, contengono anche il lattice, una sostanza che si trova appena sotto la pelle della pianta e che sembrerebbe faccia male ai reni e peggiori i sintomi delle emorroidi.

      Poi ci sono stati alcuni casi di epatotossicità e epatite dopo il consumo prolungato di aloe vera e anche altri casi di problemi ai reni e di allergia all’aloe. Anche se sono casi sporadici, quando ci sono delle patologie in atto, è sempre meglio andare cauti con l’uso di queste piante medicinali…

      L’accorgimento principale, in ogni caso, deve essere quello di usarla con molta parsimonia e di usare solo gel di aloe vera fresco.

      Un caro saluto

  2. Avatar
    ha commentato:

    Salve. Può precisare gli effetti dell’aloe su coloro che sono stati sottoposti a colecistectomia. Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Anna,

      io mi occupo di fare ricerca, quindi non posso darti un parere medico.

      Come ho detto a Simone, ci sono stati casi (ad esempio questo http://link.springer.com/article/10.2165/00128415-200711690-00014) in cui l’aloe ha dato problemi al fegato e ha provocato un ispessimento della cistifellea.

      Nel caso di colecistectomia, invece, quello che posso dirti è che l’uso dell’aloe ha dato risultati incoraggianti su coloro che sono stati sottoposti all’intervento (riduzione dei sintomi post-intervento e del dolore addominale, regolarità intestinale…)

      In diversi forum, italiani e americani, molte persone hanno lasciato la propria testimonianza in favore dell’uso dell’aloe dopo l’intervento chirurgico.

      Anche in questo articolo http://www.onlinesurgery.com/article/postgall-bladder-removal-lifestyle-maintenance.html si dice che l’aloe (insieme a zenzero, finocchio e prezzemolo) può essere benefico. Ovviamente tutto questo va preso con le pinze…

      Mi dispiace non poterti dire di più.

      Un caro saluto

      • Avatar
        ha commentato:

        non è una risposta ma voglio vedere se la mia constatazione verrà pubblicata, ho scritto un commento ma non ce ne traccia.
        Ho provato l’aloe abbastanza a lungo x un problema di colon irritabile, nessun risultato, anzi un notevole peggioramento ed ho speso 100 euro circa.
        Vedendo quante entusiastiche reazioni all’uso del
        prodotto, mi domando sono vere?
        A me sa tanto che ci sono dei grossi interessi dietro.
        Mi rivolgo a chi vuole provare l’aloe, andateci piano, la salute è una cosa seria, ci sono tanti venditori di fumo e tanti che vi assicurano guarigioni miracolose.
        Renato
        buona lettura

        • Avatar
          ha commentato:

          Ciao Renato,
          grazie del tuo contributo.
          Un caro saluto e buona ricerca

  3. Avatar
    ha commentato:

    Buongiorno Francesca, molto interessante il report sull’Aloe Vera. Da alcuni anni mi sono interessata a questa magnifica pianta, sono diventata un’esperta in materia ed una grande “assuntrice”, così mi permetto di dissentire sulle ultime indicazioni: l’aloe fa parte della famiglia delle Liliacee, come l’asparago, la cipolla, il carciofo ecc. quindi si può assumere tranquillamente per lunghi periodi, anche per sempre, come sto facendo io! L’importante che sia un’Aloe senza aloina (l’antrachinone fortemente lassativo che provoca danni all’intestino), per cui bisogna servirsi di un’Aloe pura, come quella della Forever, e il marchio Kosher ne garantisce la purezza! grazie per l’attenzione, sono a disposizione per ulteriori scambi. buona giornata. Fabrizia

    BACI

    • Avatar
      ha commentato:

      Grazie a Fabrizia per il suo contributo prezioso di esperta e consumatrice.

      Un caro saluto

    • ha commentato:

      Ciao Fabrizia, concordo pienamente con te. Anche io assumo il gel di aloe vera da oltre un anno senza smettere e mi sento benissimo! Se si assume puro gel di aloe vera senza l’aloina non si fa altro che integrare quotidianamente la propria alimentazione con un prezioso cocktail completo di tutto ciò di cui il nostro organismo ha bisogno per avere il miglior nutrimento e per fare la migliore prevenzione. Ho scoperto questa meravigliosa pianta per caso , me ne sono innamorata ed ora mi dedico alla diffusione dei suoi benefici around the world!
      Maria Cristina Ligorio – Manager flp – roma

  4. Avatar
    ha commentato:

    Va bene in ogni caso se semplicemente si prende una foglia, la si apre e se ne estrae solo il contenuto mucillaginoso?

    • Francesca Forcella Cillo
      ha commentato:

      Ciao Gabriella,
      dipende dalla pianta (ci sono diversi tipi di aloe)
      e dal motivo per cui vuoi prenderla.
      L’uso dipende da tutte queste cose.

  5. Avatar
    ha commentato:

    Carissima Francesca,come al solito ti ringrazio per la tua costante opera d’informazione e ti auguro tutto il bene possibile.L’aloe arborescens dicono che sia molto più ricca di proprietà benefiche rispetto alla barbadiensis,quali sono le tue opinioni al riguardo?Ti volevo informare su questa mia piccola scoperta:Un mio amico,siciliano,mi ha detto che per curare problemi di stomaco,colon irritabile ,regolarità intestinale,per una settimana,assume il contenuto della “pala” del fico d’india che all’interno,togliendo la parte esterna che contiene le spine,somiglia molto a quella dell’aloe.(“pala” in siciliano è la grande “foglia” del fico d’india ,dove nasce il frutto per intenderci.)Puoi effettuare delle ricerche sul frutto e sul contenuto della “foglia”- “pala”?Grazie,un caloroso saluto e buon lavoro.

    • Francesca Forcella Cillo
      ha commentato:

      Ciao Raffaele,
      perchè non le fai tu queste belle ricerche?
      Poi le pubblichiamo qui sul blog.
      accettiamo volentieri contributi.
      Evidentemente si tratta di una antica cura locale.
      Forse esiste qualche vecchio testo o qualche anziano che ancora “ricorda”.
      Fammi sapere….

  6. Avatar
    ha commentato:

    L’aloe vera che conosco io, di un’azienda che 40 coltiva, lavora e produce bevande a base di aloe può essere usata in gravidanza e allattamento perché non continente la buccia è solo gel di aloe, disintossica il fegato e fa bene x le emorroidi perché in una bevanda di aloe contiene il mirtillo che aiuta x le emorroidi. Io l’ho usata e funziona.

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Paola,
      benvenuta sul blog e grazie per aver condiviso la tua esperienza.
      Un caro saluto

  7. Avatar
    ha commentato:

    Vorrei maggiori informazioni sul perché l’aloe non è consigliabile a chi soffre di colecisti e, anche a chi la colecisti non ce l’ha più?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Marialuisa,
      chi soffre di colecisti o chi non l’ha più, ha un processo digestivo molto più lento e l’aloe, avendo una sua natura fredda, andrebbe ad indebolire e rallentare ulteriormente la digestione, peggiorando i sintomi legati ad una digestione debole: mani e piedi freddi, sonnolenza dopo i pasti, gonfiore intestinale, facilità a raffreddarsi, muco, per citarle alcuni. Il consiglio è quello di scegliere cibi ed alimenti che aiutino il processo digestivo e che diano calore, come ad esempio bere molta acqua calda lontano dai pasti, inserire le spezie in cottura, evitare frutta e verdura crude, surgelati. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico