Dolcetti crudisti con erba di grano1 min read

Condividi

  • Bambini
  • Vegetariani
  • Vegani

Questa ricetta è adatta anche ai Bambini ai Vegetariani ai Vegani


Ingredienti

 

  • 250 gr di uvetta ammollata mezz’ora nel succo di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di cannella, semi di anice e polvere di zenzero
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere e buccia di arancia grattugiata
  • 2 cucchiai di crema di mandorle
  • 1 cucchiaio di polvere di erba di grano
  • 3 cucchiai di cocco rapè

 

Preparazione

Frulla l’uvetta con il succo, aggiungi tutti gli ingredienti lasciando da parte solo 2 cucchiai di cocco rapè.

Confeziona delle palline con l’impasto e rotolale nel cocco.

Sono deliziose e molto energetiche, con minerali e praticamente zero zuccheri, solo quelli naturali dell’uvetta.


Condividi

Devi Francesca Cillo

Devi Francesca Cillo

Educatrice, naturopata e Fondatrice e Direttrice di “Energy Training” – il Programma di alimentazione e salute naturali più seguito in Italia – ha insegnato alimentazione e cucina naturali a centinaia di persone durante innumerevoli corsi e consulenze individuali.

Consulta le fonti e gli studi principali a cui facciamo riferimento

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Unisciti a 170.000 iscritti e ricevi guide,
ricette e consigli esclusivi:

  1. Avatar
    ha commentato:

    Ciao francesca,al posto della crema di mandorle cosa posso mettere? Ho del malto alla nocciola posso mettere quello? Grazie mille

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Michela,
      puoi provare con una crema di un altro seme oleoso se non ti piace quella di mandorle, oppure con olio di cocco (non troppo, però, per evitare che le palline diventino troppo oleose).
      Meglio non usare dolcificante e lasciare che il sapore dolce sia dato solo dall’uvetta.
      Inoltre il malto non è uno dei dolcificanti che consigliamo. E’ troppo squilibrato.
      Un caro saluto

  2. Avatar
    ha commentato:

    Mi era stato detto che il malto di riso e da preferire per dolcificare invece leggo ora che è troppo squilibrato puoi spigare perché grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Cinzia,
      il malto di riso è squilibrato perché è molto zuccherino e fermentato, favorisce l’aumento di peso e ha un indice glicemico alto (l’indice glicemico è la capacità del cibo di generare un picco di zuccheri nel sangue). Questo significa che quando mangi malto di riso hai un aumento repentino di zuccheri nel sangue (quindi una sensazione di grande energia), a cui segue un veloce rilascio di insulina (per ridurre gli zuccheri nel sangue) e un successivo calo di energia. Questa altalena di alti e bassi livelli di zucchero nel sangue può portare, a lungo andare, a resistenza all’insulina.
      Questo non accade, invece, con i dolcificanti a basso impatto glicemico come stevia, xilitolo o eritritolo.
      E’ vero che il malto di riso contiene poco fruttosio, quindi è considerato comunque un dolcificante migliore rispetto allo sciroppo di mais o al nettare d’agave, ma l’impatto glicemico è un fattore di cui dobbiamo tener conto.
      Un caro saluto

  3. Avatar
    ha commentato:

    Grazie se metto la polvere di mandorle troppo secca? come zucchero ho la polvere di stevia grazie grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Giuseppina,
      nei dolcetti crudisti vanno bene sia la farina di mandorle che la stevia. Crea sempre la giusta umiditá dosando bene gli altri ingredienti. Un saluto grande!

  4. Avatar
    ha commentato:

    Ciao a tutti, é possibile sostituire l’erba di grano e la crema di mandorle? Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Antonella,
      l’erba di grano e la crema di mandorle sono gli ingredienti principali, ma puoi sostituirli con dei superfoods a tuo piacere. Sperimenta e facci sapere. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico