L’olio di enotera: proprietà e benefici per la salute delle donne

Condividi

L’Oenothera biennis è il nome scientifico di una pianta erbacea molto comune il cui fiore è conosciuto con il nome popolare di bella di notteprimula di sera.

L’olio di enotera è noto per via della sua alta concentrazione di acidi grassi essenziali Omega-6 che insieme agli acidi grassi Omega- 3, svolgono un ruolo cruciale nella funzione cerebrale, fornendo gli elementi costitutivi delle membrane cellulari e una varietà di ormoni e sostanze simili agli ormoni.

Nello specifico, l’olio di enotera ricavato dai semi dei suoi fiori gialli, è ricco di acido gamma-linolenico (GLA), la forma migliore di Omega-6 che contribuisce alla produzione e alla sintesi delle prostaglandine.

Come funziona l’olio di enotera?

La ricerca dimostra che le persone sane hanno la capacità di sintetizzare il GLA e trasformarlo in sostanze chimiche utili per ottimizzare la funzionalità dell’organismo.

Nelle donne che soffrono di sindrome premestruale, è stata osservata una bassa percentuale di GLA e prostaglandine nel corpo.

Senza abbastanza prostaglandine, si ha una maggiore tendenza a formare coaguli di sangue, infiammazione, pressione alta, irritazione del tratto digestivo, depressione della funzione immunitaria, sterilità, proliferazione cellulare, cancro e aumento di peso.

L’olio contiene anche elevate quantità di amminoacidi, anche se in percentuali più basse rispetto all’acido gamma-linolenico (GLA).

Questi includono lisina, prolina, acido aspartico, tirosina, arginina e altri ancora.

Per tutti questi motivi l’alta concentrazione di acido linolenico, fa sì che l’olio di enotera offra vari benefici per la salute.

L’olio di enotera aiuta a migliorare la salute della pelle

Diversi studi dimostrano la capacità dell’olio di enotera di contribuire ad alleviare prurito, arrossamento ed edema.

È stato raccomandato come approccio naturale al trattamento dell’eczema, dell’acne grave e della psoriasi, sia come integratore che per uso topico.

Riduce l’acne

Aiuta a riequilibrare la produzione di ormoni, lo squilibrio dei quali, è una delle prime cause dell’acne.

Aiuta inoltre a mantenere fluido il sebo evitando l’ostruzione dei pori e la formazione di foruncoli.

Allevia i sintomi della psoriasi

La psoriasi è una condizione caratterizzata da pelle secca, infiammata e con prurito. È spesso causata da un intestino permeabile, dove le tossine che riescono a penetrare nella barriera intestinale e ad entrare nel flusso sanguigno, vengono espulse dalla pelle, causandone micro lesioni.

L’elevata quantità di acido gamma-linolenico (GLA) nell’olio di enotera può aiutare a ridurre l’infiammazione delle mucose e la permeabilità intestinale.

È un valido aiuto contro l’eczema

L’eczema è generalmente causato da una reazione allergica a cibi, sostanze chimiche o altre sostanze, come profumi o saponi.

Provoca la pelle secca, arrossata e pruriginosa che può dare origine a vesciche o screpolature.

La ricerca mostra che le persone con eczema non hanno la normale capacità di trattare gli acidi grassi.

Questo si traduce in una carenza di acido gamma-linolenico (GLA) che il corpo può convertire in sostanze che riducono l’infiammazione e la crescita cellulare.

Studi dimostrano che l’olio di enotera è straordinariamente efficace nell’alleviare molti sintomi legati all’eczema, tra cui prurito, arrossamento ed edema.

E’ efficace contro la dermatite atopica

una condizione cronica, recidivante, pruriginosa della pelle che comunemente inizia nell’infanzia a seguito di un non corretto metabolismo degli acidi grassi essenziali.

Uno studio pubblicato sull’Indian Journal of Dermatology, Venereology e Leprology ha misurato l’impatto di 500 milligrammi di olio di enotera su pazienti che soffrivano di questa condizione della pelle. Ben il 96% dei pazienti ha mostrato un miglioramento dopo cinque mesi. (1)

L’olio di enotera migliora la salute dei capelli

Grazie alla sua capacità di migliorare la circolazione sanguigna, riduce la caduta dei capelli rafforzando e nutrendone le radici, ne incentiva la ricrescita e ne migliora l’aspetto generale.

Puoi anche strofinare l’olio di enotera nei capelli o aggiungerlo allo shampoo.

In uno studio condotto presso l’Università del Maryland, 86 persone con problemi di caduta dei capelli hanno massaggiato il cuoio capelluto con oli essenziali ogni giorno per sette mesi.

Alla fine i partecipanti hanno notato una significativa ricrescita dei capelli.

Oltre a usare l’olio di enotera puoi aggiungere olio essenziale di lavanda, cipresso e citronella.

Riduce i sintomi della sindrome premestruale

La sua capacità di supportare e riequilibrare la funzione ormonale, lo rende un rimedio valido in tutti quei disturbi legati alla sindrome premestruale: irritabilità, gonfiore, dolore al seno, mal di testa.

Olio di enotera e fertilità

Il muco cervicale è vitale per consentire allo sperma di nuotare liberamente attraverso la cervice e la sua scarsa presenza potrebbe essere una delle cause dell’infertilità nella donna.

Gli alti livelli di acidi grassi essenziali presenti nell’olio di enotera hanno un effetto diretto anche sulle cellule uterine.

Questi acidi grassi causano la contrazione e il rilassamento del tessuto muscolare tonificando i muscoli uterini in preparazione alla gravidanza.

Consumare l’olio di enotera per il suo contenuto di acidi grassi è consigliato solo nel periodo precedente il concepimento, ma va evitato durante la gravidanza perché potrebbe stimolare le contrazioni dell’utero e quindi causare aborti spontanei o nascite pretermine.

L’olio di enotera in gravidanza

Le ostetriche hanno usato l’enotera durante l’ultimo trimestre di gravidanza per centinaia di anni per preparare la cervice alla fase del travaglio.

È consigliabile assumerlo, anche sotto forma di capsule, durante le ultime settimane di gravidanza.

Si prende cura della salute del cuore

Per le sue proprietà vasodilatatrici l’olio di enotera migliora la circolazione e mantiene elastiche le arterie prevenendone l’indurimento e le patologie cardiovascolari.

L’olio di enotera ha effetti benefici sull’ infiammazione e l’artrite reumatoide

L’acido linolenico (GLA) migliora l’infiammazione nel corpo riducendo la produzione di interleuchina 1-beta, che è una citochina responsabile di aggravare i disturbi infiammatori nel corpo.

La sua peculiarità antinfiammatoria si è mostrata valida anche nel trattamento delle malattie reumatiche come l’artrite reumatoide.

L’artrite reumatoide è un tipo di artrite cronica che colpisce le articolazioni su entrambi i lati del corpo (mani, polsi, ginocchia).

È una malattia autoimmune, dove il sistema immunitario attacca i suoi stessi tessuti sani.

La causa dell’artrite reumatoide è una combinazione di fattori genetici, ambientali e ormonali.

Alcuni studi dimostrano che l’olio di enotera può essere un valido rimedio naturale.

Uno studio condotto da Arthritis Research UK ha misurato gli effetti dell’olio di enotera su 49 persone.

I dati hanno rilevato che il 94% dei partecipanti che hanno assunto olio di enotera, ha riportato un significativo miglioramento dei sintomi correlati alla malattia, tra cui dolore e rigidità mattutina.

Importante sapere che quando si utilizza l’olio di enotera per i sintomi dell’artrite, potrebbero essere necessari da uno a tre mesi prima di godere dei suoi benefici. (2)

Riduce il rischio di osteoporosi

Alcuni studi suggeriscono che le persone che non assumono abbastanza acidi grassi essenziali, hanno maggiori probabilità di avere una perdita ossea rispetto a chi presenta livelli normali.

L’assunzione di olio di enotera grazie alla sua capacità di modulare gli ormoni, insieme a olio di pesce e calcio, sembra ridurre la perdita ossea e aumentarne la densità nelle persone anziane con osteoporosi.

Controindicazioni

Come qualsiasi altro olio essenziale, l’olio di enotera presenta alcune controindicazioni utili da sapere prima di iniziare a utilizzarlo.

  • può abbassare i livelli di pressione sanguigna e interferire con i farmaci che la regolano
  • interagisce con farmaci che fluidificano il sangue
  • può aggravare i sintomi dell’epilessia e di altre condizioni che causano convulsioni
  • va evitato dalle donne in gravidanza (può essere integrato solo nelle ultime settimane sempre sotto controllo del ginecologo) e in allattamento.

In conclusione

L’olio di enotera ha indubbi benefici per la tua salute, soprattutto se sei una donna sia che tu sia in età fertile sia che tu sia in menopausa.

Questo non significa però che sia la panacea di tutti i tuoi mali.

Puoi godere maggiormente dei i suoi straordinari benefici solo se segui un regime alimentare onnivoro, corretto ed equilibrato, come insegniamo in Energy Training.

 

Puoi acquistare l’olio di enotera anche nel nostro shop online:

Olio di enotera


Fonti

Drmercola.com

Draxe.com

 


Condividi

Maria Pia Festini

Amante dei libri e della scrittura, mamma e assistente scolastica, nel 2013 si iscrive al programma di Energy Training, dal quale ne esce trasformata nel fisico e nella mente. Si lascia alle spalle 10 chili, il tormento quotidiano di cucinare solo per dovere e un rapporto conflittuale con il cibo che la segue sin da piccola. Decide così di diventare "Energy Trainer", affiancando Francesca nelle consulenze e firmando articoli per il blog.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


Conosci il cibo che ti fa sentire “al massimo”
e quello che ti ruba energia e salute?
Fai il Test GRATIS
Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico