Osteoporosi: quando abitudini alimentari e stile di vita diventano la causa principale6 min read

Condividi


In un precedente articolo abbiamo visto quanto le nostre ossa abbiano bisogno di più del semplice calcio.

È importante garantire loro il giusto equilibrio tra altri micronutrienti: magnesio, vitamina D, vitamina K, sodio e potassio.

Come ottenere questi nutrienti da fonti naturali?

Il modo migliore per ottenere ossa sane e fare incetta di minerali è:

  • una dieta ricca di cibi freschi
  • l’esposizione solare
  • un regolare esercizio fisico

Studi e ricerche hanno rivelato ancora una volta, come la natura abbia fornito alcune delle migliori sostanze per prevenire la perdita ossea, proprio nei cibi che mangiamo. 

Il modo corretto per il corpo di usare il calcio è assumerlo dai vegetali

Buone fonti di calcio sono il latte non pastorizzato ma crudo, proveniente da mucche allevate al pascolo che quindi si nutrono di erba, le verdure a foglia verde, la carruba, i semi di sesamo e l’erba di grano. Un’altra fonte eccellente è il brodo di ossa fatto in casa.

Le nostre ossa hanno bisogno anche di fonti di silice e magnesio

Alcuni ricercatori sostengono che la silice sia in realtà “trasformata” dal corpo attraverso certi enzimi, nella forma di calcio che le ossa possono usare.
Questa teoria fu avanzata per la prima volta dallo scienziato francese Louis Kevran, candidato al premio Nobel che passò anni a studiare la correlazione che intercorre tra la silice e il calcio.

Buone fonti di silice sono: cetrioli, peperoni, pomodori e alcuni tipi di erbe tra cui l’equiseto, l’ ortica, l’erba medica

L’agricoltura industriale ha massicciamente diminuito il livello di magnesio nei terreni

La maggior parte delle persone è carente di magnesio e questo è il caso in cui il supplemento attraverso integratori è giustificato a meno che non si riesca a trovare alimenti biologici coltivati in terreni trattati con fertilizzanti minerali.

Se nel corpo è presente troppo calcio e non abbastanza magnesio, i muscoli tenderanno ad essere soggetti a crampi.
Studi suggeriscono che un rapporto equilibrato tre magnesio e calcio sia di 1:1.

Alghe, la verdura a foglia verde come gli spinaci e le bietole, sono eccellenti fonti di magnesio, come pure le noci, i semi di zucca e di girasole, i semi di sesamo, il cacao biologico crudo, l’avocado.

Con l’avanzare dell’età la vitamina D è un altro fattore cruciale nel mentenimento della salute delle ossa

La vitamina D aumenta la densità ossea aiutando il corpo ad assorbire il calcio.
Il corpo sintetizza la vitamina D in risposta all’esposizione al sole e un’adeguata esposizione solare è il modo migliore per garantire il giusto apporto.

In inverno tuttavia potrebbe essere utile assumere un integratore orale e in tal caso scegliere la vitamina D3 e aumentare l’apporto di vitamina K2.

La vitamina K2 svolge un ruolo fondamentale nella costruzione di ossa forti

La vitamina K2 è un’importante vitamina liposolubile e la sua funzione principale è quella di portare il calcio nelle aree appropriate, come i denti e le ossa, aiutando a rimuoverlo dalle aree in cui non dovrebbe esserci, come le arterie ed i tessuti molli.
Vediamo come.

L’osteocalcina è una proteina prodotta dagli osteoblasti ed è utilizzata all’interno dell’osso come parte integrante del processo di formazione. 

Tuttavia, l’osteocalcina deve essere sottoposta a carbossilazione prima che possa essere efficace.
La vitamina K, in modo particolare la K2, funziona come attivatore dell’enzima che catalizza la carbossilazione dell’osteocalcina.

In breve, se questa proteina non viene attivata, il calcio presente nel corpo non sarà distribuito correttamente e può portare ad ossa più deboli e arterie indurite, esattamente l’opposto di quello che si sta cercando di ottenere.

Buone fonti di vitamina K sono le verdure fermentate (crauti fatti in casa) in combinazione con la vitamina D3 sono una delle migliori strategie per mantenere le ossa sane e prevenire la perdita della massa ossea. Ottime fonti sono anche uova, burro, patè di fegato d’oca.

Se si assumono integratori di vitamina D occorre sempre integrare in concomitanza la vitamina K2.

Le quantità ottimali di vitamina K2 da assumere sono ancora oggetto di studi.
La dottoressa Kate Rheaume-Bleue suggerisce di assumerne 100-200 microgrammi ogni 1000 UI di vitamina.

Occhio ai livelli di sodio e potassio

Il sodio e il potassio sono due sostanze nutritive che mantengono una buona massa ossea solo se sono in un rapporto ottimale.
Un rapporto sbilanciato favorisce la comparsa di varie malattie, tra cui l’osteoporosi.

L’organismo ha bisogno di potassio per mantenere il giusto livello di ph nel sangue.

La dieta moderna basata su alimenti trasformati, fornisce però un basso contenuto di potassio e un eccessivo contenuto di sodio ed il loro rapporto ne risulta decisamente sbilanciato.

Un modo per ricreare nelle cellule il giusto equilibrio, è quello di preferire cibi semplici, freschi e biologici evitando quelli trasformati industrialmente.
Una dieta ricca di vegetali e cibi non lavorati, fornirà di per sé e in modo naturale, quantità maggiori di potassio rispetto al sodio con grande beneficio per la salute delle ossa e per la salute in generale.

Molti superfood presenti in natura sono ricchi di potassio e sono un ottimo modo per integrare minerali in modo naturale.
La polvere di baobab, le bacche di maqui, l’acqua di cocco.

L’esercizio fisico aiuta a rafforzare le ossa e a prevenire l’osteoporosi

Praticare regolare attività fisica, è uno dei metodi più efficaci contro l’osteoporosi in quanto stimola la produzione di osteoblasti, le cellule addette alla rimineralizzazione del tessuto osseo.

Sono da preferire in particolare l’affondo e gli esercizi con i pesi

L’affondo aiuta a costruire la densità ossea nei fianchi, anche senza pesi aggiuntivi.

L’uso dei pesi esercita una tensione sui muscoli, che a loro volta esercitano una pressione maggiore sulle ossa.
Queste reagiscono creando continuamente massa ossea impedendo uno squilibrio nel naturale processo quotidiano di demolizione e ricostruzione.

Anche correre e saltare sembra essere molto efficace.
In uno studio del 2014, è emerso come donne di età comprese tra i 25 e 50 anni, che eseguivano un minimo di 10 salti di seguito due volte al giorno per quattro mesi, abbiano aumentato in modo significativo la propria densità delle ossa.

In conclusione

Mantenere ossa sane e forti è davvero in nostro potere.
Avere ossa fragili non è necessariamente un destino a cui andiamo incontro, solo perché invecchiamo.

Una dieta corretta, una regolare esposizione al sole e un costante esercizio fisico, posso aiutarci a mantenere o ad aumentare la forza delle ossa in modo sicuro e naturale, senza l’uso di farmaci che potrebbero causare ulteriori danni.

Ecco in sintesi delle linee guida:

  • evitare cibi trattati, molto trasformati
  • ridurre al minimo il consumo di zuccheri, carboidrati e cereali raffinati
  • aumentare il consumo di vegetali a foglia verde e verdure fermentate
  • preferire cibi locali, biologici e crudi (Raw)
  • ottimizzare i livelli di vitamina D
  • mantenere un sano equilibrio tra i grassi Omega-6 e Omega-3
  • fare una regolare attività fisica

Fonti

Drmercola.com

Abbiamo parlato di Vitamina K qui:

http://www.energytraining.it/vitamina-k/

http://www.energytraining.it/vitamine-k1-k2-due-nutrienti-preziosi-la-salute/

Leggi questo articolo dedicato al baobab:

http://www.energytraining.it/maqui-antiossidante

Leggi questo articolo dedicato al maqui:

www.energytraining.it/maqui-antiossidante

I prodotti e gli alimenti naturali di cui abbiamo parlato in questo articolo che trovi in vendita nello shop di Energy Foods:


Condividi

Avatar

Maria Pia Festini

Operatrice olistica specializzata in nutrizione, si diploma alla SAUTÓN Academy di Devi Francesca Cillo dove ora è Tutor e Coach.
Laureata in Lettere, amante dello studio e della scrittura, alterna il lavoro di collaboratrice del blog a quello di consulente online e offline.
Collabora con centri olistici, erboristerie e organizza piccoli eventi in giro per l’Italia, a sostegno della diffusione e della conoscenza del SAUTÓN Approach, il metodo che dal 2013 l’ha trasformata nel fisico e nella mente regalandole una nuova vita.

Consulta le fonti e gli studi principali a cui facciamo riferimento

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte
  1. Avatar
    ha commentato:

    Mi piacerebbe saperne di più sull’argomento acqua di rubinetto che , contenendo cloro,fa male all’ipotiroidismo
    Grazie

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Alessandra,
      l’acqua del rubinetto è sconsigliata anche a causa dello stato delle tubature che l’acqua attraversa prima di entrate in casa. Se sono obsolete possono rilasciare metalli pesanti. E’ preferibile una buona acqua oligominerale. Un caro saluto

  2. Avatar
    ha commentato:

    Thank you for all your information

    • Avatar
      ha commentato:

      Hi Sukey,
      I’m happy that you appreciate my article.

  3. Avatar
    ha commentato:

    Articolo interessante ,ho appena fatto esami del sangue perché mi sentivo sempre stanca e agitata, i risultati sono nella norma tranne la vit D che è 14,4ng/ml , il calcio9,4mg/ML su un massimo di 10,8, il mio medico mi ha prescritto 40 gocce integratore di base da 10000 ui/ alla settimana, sono giorni che leggo articoli al riguardo, e non ci capisco più nulla . La vitD, colecalciferolo ha un’emivita di 24 ore quindi sarebbe da assumere tutti i giorni non una volta alla settimana se voglio alzare un po’ i valori,e comunque ne servirebbero almeno 20 gocce al giorno x qualche settimana. inoltre ho letto che va assunta con la vit k2 per non rischiare che il calcio finisca nelle arterie ,ho chiesto al mio medico e mi ha risposto di non guardare tutte le cavolate che scrivono su internet, ho cercato nelle farmacie della zona integratori con vit k2 ma non li trovo . Cosa faccio ??? Aiutoooo!

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Danila,
      l’organismo tollera fino a 5.000 UI di vitamina D al giorno, senza nessun problema. Meglio assumere la D3 e sempre in combinazione con la K2 che puoi trovare sul nostro shop online. Segui un’alimentazione sana, a basso contenuto di zuccheri e carboidrati e bevi molta acqua calda lontano dai pasti.Un caro saluto

  4. Avatar
    ha commentato:

    Perché non riesco a ordinare vit k2?
    quando la inserisco mi dice che è inesistente.

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Danila,
      al momento la vitamina K2 non è disponibile e lo sarà a breve. Un caro saluto

  5. Avatar
    ha commentato:

    Salve, ho 55 anni e da 9 sono in menopausa con un’osteoporosi molto avanzata, di recente si è scoperto che dipende dal paratormone della tiroide. Stò facendo varie indagini e per il momento l’unica cosa che prendo è la vitamina D. Sono già iscritta con voi da diverso tempo ma non riesco a seguirvi come vorrei e dimentico facilmente quello che leggo. Vorrei sapere qual’è La giusta dieta nei dettagli grazie.
    Daniela Camillo

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Daniela,
      la dieta giusta per rinforzare le ossa deve prevedere minerali e grassi a volontà (olio di cocco, ghi e olio extravergine di oliva) e verdure cotte in modo leggero,come unica fonte di carboidrati ed infine le proteine a rotazione. Evitare lieviti, dolci, prodotti da forno, legumi, cereali. Integrare con Vitamina D3, K2 e kit articolazioni che trovi nel nostro shop. Inizia la giornata con una colazione salata completa di proteine, verdure e grassi, un altro pasto completo a pranzo e cena anticipata e vegetale. Un caro saluto https://www.energyfoods.it/prodotto/kit-articolazioni-sane/

  6. Avatar
    ha commentato:

    Sto assumendo da 10 giorni di base senza vit k2 che non trovo attendo che sia disponibile sul vostro sito, ma nel frattempo posso continuare ad assumere la vitD senza la k2 o devo sospendere? Grazie

  7. Avatar
    ha commentato:

    Quando è prevista la disponibilità della vit k2?Abreve sono giorni o settimane?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Danila,
      ci vorranno un paio di settimane circa. Un caro saluto

  8. Avatar
    ha commentato:

    Ciao, una domanda. Perché chi ha l’osteoporosi deve evitare i legumi? Io ho fatto il reset però i legumi li mangio. Sono osteoporotica

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Elena,
      i legumi sono pro infiammatori per via delle lectine che contengono. Puoi consumarli ma non più di una volta a settimana. Un caro saluto

  9. Avatar
    ha commentato:

    Sto facendo uso di equiseto e vit k 2 ma nn so x quanto tempo vanno presi ho osteoporosi

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Danila,
      benvenuta sul blog. Puoi fare un ciclo di equiseto di un mese e alternare con altri minerali. La vitamina K2 è fondamentale assumerla con la vitamina D3 (da assumere durante tutto il periodo invernale) se non soffri di patologie cardiocircolatorie. Nel nostro shop online trovi un kit completo e mirato per la salute delle ossa. In genere si fanno cicli di un mese ciascuno, a rotazione, fino a che la densità ossea non migliora o si stabilizza. Fondamentale anche l’alimentazione, come hai potuto leggere nell’articolo. Un caro saluto
      https://www.energyfoods.it/prodotto/kit-articolazioni-sane/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico