Energy Training diventerà The SAUTÓN Approach Scopri di più

Tiroide: le malattie più comuni e le strategie per rimetterla in forma senza farmaci [Guida definitiva]7 min read

Condividi


A chi non capita oggigiorno di conoscere qualcuno che lamenta di avere problemi alla tiroide?

Ci sono quelli a cui la tiroide lavora poco, quelli a cui lavora troppo e tra questi due estremi si trova tutta una serie di disturbi che stanno diventando sempre più comuni e diffusi.

Ipotiroidismo, ipertiroidismo, tiroidite di Hashimoto, malattia di Graves sono alcune delle disfunzioni che possono colpire questa piccola ghiandola che, a vederla, sembra quasi insignificante e si fatica a credere che da lei invece, direttamente o indirettamente, sia influenzato praticamente ogni aspetto del nostro metabolismo.

La tiroide infatti, tra le varie sue funzioni, è coinvolta nella regolazione della temperatura corporea, nel mantenimento del peso, nell’equilibrio degli ormoni, influenza l’umore e le emozioni, il battito cardiaco, la funzionalità intestinale e il metabolismo del calcio.

Insomma è facile comprendere perché se la tiroide si ammala, tutto l’organismo finisce nel caos.

Caravaggio e la passione per il gozzo

Sembra che le prime descrizioni di malattie della tiroide risalgano al ‘500, nello specifico le più comuni a quei tempi erano l’ipertiroidismo e il cosiddetto “gozzo”, entrambe facilmente diagnosticabili dai medici del tempo grazie ai sintomi fisici evidenti cioè l’ingrossamento del collo e la protrusione degli occhi (gli occhi sporgenti, caratteristica questa delle persone colpite da ipertiroidismo).

Queste malattie manco a dirlo erano collegate ad un problema alimentare cioè la carenza di iodio che era collegata anche alla piaga del cretinismo.

Caravaggio, uno dei più celebri pittori italiani, vissuto tra gli ultimi decenni del ‘500 e l’inizio del ‘600 era un profondo conoscitore di questa malattia che compare in diversi suoi dipinti come la “Crocifissione di Sant’Andrea“e la “Madonna del Rosario”.

Un’epidemia silenziosa

Insomma le malattie della tiroide ci accompagnano ormai da diverso tempo ma mai come oggi sono diventate una vera e propria piaga sociale.

Se un tempo le donne erano le più colpite (probabilmente a causa dei mutamenti ormonali che occorrono naturalmente nella vita di una donna e che la rendono un soggetto più sensibile e a rischio) e soprattutto nella fase della maturità, oggi ne sono colpiti sempre di più anche donne giovani e gli uomini.

Si tratta davvero di un’epidemia silenziosa che, come scoprirai leggendo gli articoli di questa guida, ha le sue radici nelle stesse cause che sono alla base delle tante “malattie moderne” la cui diffusione e gravità sono in costante aumento da circa settant’anni a questa parte: obesità, diabete, malattie cardiovascolari, patologie neurodegenerative come Alzheimer e morbo di Parkinson, patologie intestinali come il morbo di Crohn e la permeabilità intestinale, intolleranze e allergie alimentari.

Cosa trovi in questa guida

Nel corso degli anni sul mio blog abbiamo parlato spesso della tiroide e delle tante malattie che la colpiscono e in questa guida ho raccolto i video e gli articoli più significativi su questo argomento.

Il mio intento è soprattutto di aiutarti a comprendere che, pur sembrando tante malattie diverse, questi disturbi hanno delle radici comuni che spesso sono ignorate dalla medicina ufficiale che tende a trattare i sintomi piuttosto che ad indagare e lavorare sulle cause.

Moltissime persone che dipendono ogni giorno dai medicinali per compensare gli effetti di una tiroide malata, potrebbero ridurre se non addirittura arrivare ad eliminare i farmaci se solo avessero queste informazioni e facessero dei profondi cambiamenti sul loro stile di vita a partire prima di tutto dall’alimentazione.

Video sulla tiroide

Tiroide: la verità nascosta

La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla posta alla base del collo.

Pochi centimentri di grandezza eppure da lei dipendono funzioni estremamente importanti tra cui il metabolismo, la regolazione della temperatura, il mantenimento del peso corporeo, umore ed emozioni, l’equilibrio degli ormoni.

In questo video ti spiego i motivi principali per cui la tiroide si ammala e la strategia per rimetterla in salute.

Clicca qui per vedere il video


Articoli sulla tiroide

Malattie della tiroide? Molto probabilmente la causa è il glutine

Chi dice che fa bene, chi dice che fa male…il glutine è certamente uno dei pomi della discordia nell’ambito della nutrizione moderna.

Il glutine è una proteina  presente in moltissimi cereali e in particolare nel grano e nel frumento che  sono alla base della moderna dieta occidentale.

Negli ultimi decenni sono stati fatti molti studi e ricerche sugli effetti che questa proteina ha sul nostro organismo e i risultati hanno confermato che il massiccio e quotidiano consumo di glutine tipico della dieta occidentale ha un ruolo importante nella nascita e diffusione di intolleranze, allergie, patologie intestinali e altri disturbi più o meno gravi che colpiscono anche la tiroide.

Clicca qui per leggere l’articolo


Ipotiroidismo: quando la tiroide perde colpi

Ogni giorno nel nostro corpo vengono prodotti ed utilizzati tanti tipi di ormoni, in parte fabbricati dalle nostre ghiandole compresa la tiroide.

In effetti la tiroide è una ghiandola di primaria importanza e, se per qualche motivo non svolge bene il suo lavoro, ecco che tutto il sistema va in tilt.

L’ipotiroidismo, una malattia sempre più diffusa, si manifesta quando la tiroide rallenta il ritmo, si impigrisce e non produce una quantità di ormoni sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero.

Ma perché la tiroide rallenta? Quali sono le cause?

E i farmaci sono veramente la soluzione al problema?

Clicca qui per leggere l’articolo


Ipotiroidismo: cibi da mangiare e cibi da evitare

Le scelte che fai a tavola influenzano la tua salute molto più di quanto sei probabilmente abituato a pensare.

Il tuo corpo, la tua mente e persino i tuoi geni, sono profondamente plasmati da quello che mangi ogni giorno e la tiroide naturalmente non fa eccezione.

Sono ancora molte le persone con disturbi alla tiroide che dal medico non ricevono alcuna indicazione in merito alla dieta da seguire ma solo prescrizioni di farmaci e indicazioni alimentari generiche spesso legate a conoscenze ormai vecchie e superate.

Clicca qui per leggere l’articolo


Ipotiroidismo: come trattarlo con i migliori rimedi naturali

Per riportare in equilibrio la tiroide bisogna agire su più fronti ed essere pronti a fare dei cambiamenti importanti nel proprio stile di vita.

Il primo passo è certamente l’alimentazione che ha un ruolo fondamentale nella nostra salute.

Un altro passo è iniziare ad abbandonare l’idea che solo i farmaci risolvano il problema (mentre spesso è vero il contrario e il problema iniziale può persino peggiorare) e iniziare a considerare delle strade alternative.

Clicca qui per leggere l’articolo


Ipertiroidismo: cos’è, le cause e i rimedi naturali

L’ipertiroidismo si manifesta quando la tiroide lavora troppo e produce un surplus di alcuni ormoni rispetto all’effettivo fabbisogno giornaliero dell’organismo.

E’ un disturbo molto meno diffuso rispetto all’ipotiroidismo che può causare a chi ne soffre disturbi importanti a carico del metabolismo, del sistema nervoso e del cuore.

Colpisce più di frequente le donne e si manifesta soprattutto nella maturità, tra i 40 e i 60 anni, ma può insorgere anche in altre fasi della vita

Clicca qui per leggere l’articolo


Tiroidite di Hashimoto: sintomi, cause e metodi di diagnosi

La tiroidite di Hashimoto, è anche conosciuta come tiroidite cronica autoimmune ed è un’altra delle patologie che possono colpire la tiroide.

Si tratta di una condizione che riguarda soprattutto le donne, in particolare nel periodo della menopausa, ma che è in aumento anche tra le più giovani e nella popolazione maschile.

Clicca qui per leggere l’articolo


Tiroidite di Hashimoto: 5 passi per uscirne in modo naturale

La tiroidite di Hashimoto è una malattia seria che non deve essere sottovalutata né trascurata.

La buona notizia è che si tratta di una malattia curabile, quanto al come farlo dipende da quale via decidi di seguire.

Clicca qui per leggere l’articolo


La malattia di Graves: una patologia autoimmune che colpisce la tiroide

Tra i vari disturbi che colpiscono la tiroide abbiamo anche la malattia di Graves, conosciuta anche come morbo di Basedow-Graves o gozzo tossico diffuso.

Si tratta di una patologia autoimmune che coinvolge il sistema immunitario e che di frequente è causa di ipertiroidismo.

Ne parliamo in questo articolo in cui approfondiamo la conoscenza di un’altra delle sempre più diffuse malattie di questa piccola ma importantissima ghiandola.

Clicca qui per leggere l’articolo


Conclusione

Spero che questa guida ti sia piaciuta e ti abbia dato tutto gli strumenti di base necessari per prenderti cura della tua tiroide e, se necessario, riportarla in equilibrio.

Se però desideri fare un miglioramento generale della tua alimentazione e senti il bisogno di seguire un percorso guidato o di essere aiutato più da vicino, ricorda che puoi iscriverti al mio Nuovo Online Program di Energy Training o richiedere di essere affiancato da uno dei miei straordinari tutor.


Condividi

Devi Francesca Forcella

Devi Francesca Forcella

Educatrice, naturopata e Fondatrice e Direttrice di “Energy Training” – il Programma di alimentazione e salute naturali più seguito in Italia – ha insegnato alimentazione e cucina naturali a centinaia di persone durante innumerevoli corsi e consulenze individuali.

Ti è piaciuto questo articolo? C’è altro che vorresti sapere, su questo o su altro?
Scrivicelo nei commenti qui sotto!

Se invece sei pronto a rivoluzionare la tua vita con il metodo Energy Training,
clicca qui per scoprire come mangiare sano e raggiungere
i TUOI obiettivi di salute…con la guida di Francesca!


The Sautón Approach
Non perdere le nuove risorse!
Iscriviti alla newsletter per ricevere guide gratuite,
risorse esclusive, articoli, ricette e offerte:

137.936 persone già iscritte
  1. Avatar
    ha commentato:

    E per me che la tiroide l’hanno tolta per nodulo affetto da cancro midollare (per fortuna risolto con l’asportazione,) ? Devo per tutta la vita prendere eutirox e come posso alleviare i sintomi dovuti all’esportazione?

    • Avatar
      ha commentato:

      Ciao Roberta,
      benvenuta sul blog. Puoi senz’altro iniziare a mettere in pratica tutti i consigli che trovi nella guida e confrontarti con il medico che ti ha in cura sull’uso del medicinale. Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia questo articolo ad un amico